Home News Cucciolo foca monaca in Italia: le buone norme da seguire per salvarlo

Cucciolo foca monaca in Italia: le buone norme da seguire per salvarlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:29
CONDIVIDI

Da anni non si vedevano avvistamenti di foca monaca in Italia: come comportarsi per salvare il cucciolo di foca monaca avvistato a Lecce.

cucciolo foca monaca Italia
Come comportarsi con il cucciolo di foca monaca avvistato a Lecce (Foto commons wikipedia)

Una foca monaca è stata avvistata qualche giorno fa vicino Lecce. Era da molti anni che sulle nostre cose non si vedeva un cucciolo di foca, specie molto minacciata poiché si stima che ce ne siano in tutto solo 700 esemplari. La Monachus monachus vive vicino alle coste del Sahara atlantico e delle isole Desertas mentre si riproduce vicino a Turchia, Cipro e Grecia.

Dato l’esiguo numero di foche monache, per garantirne la sicurezza questo esemplare è monitorato da Guardia Costiera e altri enti tra cui l’ARPA Puglia e ISPRA, che vigilano su un’azione coordinata di tutte le istituzioni territoriali. 

La foca monaca è tra le specie protette dalla legge italiana e ne è vietata la cattura, l’uccisione ma anche il disturbo. Vediamo allora come ci si deve comportare in caso di un avvistamento. 

Come comportarsi in caso di avvistamenti del cucciolo di foca monaca in Italia a Lecce

cucciolo foca monaca a lecce
Cucciolo di foca monaca avvistato a Lecce in Italia: come comportarsi (Foto Pixabay)

Innanzitutto bisogna allertare l’autorità competente che è la Capitaneria di Porto, contattabile al numero 1530. Nell’attesa dell’arrivo della Capitaneria di porto è preferibile annotare la descrizione fisica dell’esemplare e il suo comportamentoSe si avvista la foca su una spiaggia o una roccia bisogna evitare di avvicinarsi per non compromettere il suo riposo e per non correre il rischio di farla scappare via.

Bisogna rimanere in silenzio ed allontanarsi il più lentamente possibile, evitando scatti improvvisi per non spaventare la foca. La distanza ideale da mantenere è di almeno 50 metri di distanza. Bisogna assolutamente evitare di entrare in contatto fisico con la foca, non lanciarle oggetti, non tentare di chiamarla o fare qualsiasi tipo di rumore che possa stressarla. Chi ha animali domestici deve evitare di farli avvicinare al cucciolo di foca perché potrebbero essere portatori di malattie fatali a questa specie.

Se si avvista una foca in mare bisogna spegnere l’imbarcazione e se dovesse avvicinarsi incuriosita, comportarsi come in tutti gli altri casi descritti, evitando cioè ogni forma di contatto e di disturbo. Non ostruire il suo percorso ed evitare di bloccare le uscite se la si avvista su un’imbarcazione o a nuoto in una grotta.

Potrebbero interessarti anche >>> 

T.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI