Home News Cucciolo non respira alla nascita: padrone corre dai vigili del fuoco

Cucciolo non respira alla nascita: padrone corre dai vigili del fuoco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:23
CONDIVIDI

Un cucciolo non respira alla nascita, il padrone disperato corre dai vigili del fuoco chiedendo di salvarlo.

cucciolo nato morto
@LebanonFireDistrict

Una corsa contro il tempo per salvare un cucciolo nato morto. Il proprietario che non si è rassegnato alla perdita del cucciolo si è precipitato presso la caserma dei vigili del fuoco a Lebanon in Pennsylvania, Stati Uniti.

La squadra ha riferito che l’uomo si è presentato con il cucciolo tra le mani, chiedendo di aiutarlo. Il cucciolo era minuscolo con le zampe e il naso bianco. Respirava a malapena.

Per salvarlo, i vigili del fuoco hanno usato un aspiratore nasale per liberare le vie respiratorie. Successivamente, hanno somministrato ossigeno al cucciolo, effettuando un delicato massaggio cardiaco per stimolare la sua respirazione.

“Siamo estremamente felici di annunciare che dopo aver applicato le misure di rianimazione, il cucciolo ha avuto un completo recupero”, ha scritto il comando dei vigili del fuoco di Lebanon in un post pubblicato sui social media.

Dopo la rianimazione, i vigili del fuoco hanno scortato il cucciolo e il padrone dal veterinario e le sue condizioni si sono stabilizzate.

Adesso il cucciolo si è ripreso ed è in ottima salute.

“Dicono che ogni volta che suona una campana, un angelo prende le sue ali. Niente ali per questo cucciolo oggi! Solo un grande ringraziamento alla nostra squadra”.

Mortalità del cucciolo neonato

Il cucciolo non mangia

L’Ipossia è una delle principali cause di morte dei cuccioli neonati. Tra le cause di ipossia fetale ovvero “mancanza di ossigeno” vi sono il sovrannumero di feti in utero, che
determina sviluppo placentare inadeguato, tempi troppo lunghi del parto, patologie placentari, distacco precoce della placenta, shock correlato a condizioni critiche della madre oppure tra le altre la  presentazione posteriore del cucciolo al parto.
Non a caso, viene spesso consigliato in vista del parto di apprendere le basi per applicare la respirazione assistita su un cucciolo che in alcuni casi potrebbe salvare la vita al piccolo animale.

Il post dei Vigili del Fuoco

Ti potrebbe interessare–>Alimentazione del cucciolo di cane: dalla nascita allo svezzamento

C.D.

Amoreaquattrozampeè stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizieSEGUICI QUI