Home News Cucciolo salvato dopo essere stato sepolto in un container sotterraneo – FOTO

Cucciolo salvato dopo essere stato sepolto in un container sotterraneo – FOTO

CONDIVIDI
cucciolo salvato
Il cucciolo salvato dopo essere stato sepolto vivo

Un cucciolo salvato dopo essere stato rinchiuso in un container sotterraneo. È stata aperta una indagine.

Con grande sorpresa dei residenti ed anche dei lavoratori municipali della delegazione comunale di Lebrija, è avvenuto un salvataggio di un cagnolino. C’è stato infatti un cucciolo salvato, bloccato all’interno di un container sepolto. Ad accorgersi del piccolo sono stati due agenti della polizia locale. Quest’ultimi sono intervenuti in seguito alla chiamata di un residente che li aveva avvisati della presenza di alcuni container. A suo dire, in uno di essi qualcuno aveva rinchiuso quello che sembrava essere un cane.

Ed infatti l’animale abbaiava e si lamentava, ed era ben udibile anche stando al chiuso. Una volta verificati i fatti, la polizia ha attivato il protocollo d’azione incluso nell’ordinanza comunale che regola la custodia degli animali da compagnia. Il cane salvato è stato portato al sicuro nel più breve tempo possibile. Era un cucciolo, un incrocio di labrador, nero, sprovvisto di chip di identificazione. Sebbene fosse impressionato dalla spiacevole situazione vissuta, è stato trovato comunque in ottime condizioni di salute. Segno che si trovava lì dentro da poco tempo.

Cucciolo salvato, in un altro episodio è andata peggio

Lo stesso giorno, l’operaio municipale incaricato del salvataggio lo ha trasferito al rifugio ‘Prodean’, nella città spagnola di Concepción, vicino a Lebrija, dove si è svolto il fatto. Da parte sua, la polizia locale ha avviato i passi necessari pertinenti per cercare di chiarire i fatti e trovare il presunto autore del maltrattamento e dell’abbandono del cucciolo. Un’azione classificata come reato nel codice penale negli articoli 337 e 337 bis. Dal comune di Lebrija si raccomanda in simili casi di maltrattamento di animali di chiamare la polizia locale e di non spostare l’animale o trasferirlo al quartier generale della polizia.

Le autorità avviseranno poi il personale competente e comparirà sul posto il prima possibile gente incaricata. La delegazione municipale dell’Ambiente ricorda al pubblico che “avere un cane richiede delle responsabilità”. E raccomanda che prima di acquistarne uno vengano valutati gli obblighi per evitare successivi abbandoni. Inoltre viene incoraggiata l’adozione di cani senzatetto prima di acquistare nuovi cuccioli. “Con l’obiettivo di far diventare Lebrija una località dove non è necessario raccogliere i cani per strada perché tutti hanno una casa e affetto di una famiglia che li accoglie”. In un’altra occasione quattro bambini di 9 anni di età in media hanno ucciso un cagnolino per divertimento.

A.P.