Home News Angeli dei 4 Zampe Cucciolo stava per essere soppresso dal suo allevatore per un motivo assurdo

Cucciolo stava per essere soppresso dal suo allevatore per un motivo assurdo

CONDIVIDI

contenuto 100% originale

Una storia assurda tanto più quando si tratta di allevatori di cani che dovrebbero in parte svolgere la professione per passione e non solo per lucrare. Eppure, stando a quanto dimostrano i fatti, a partire dal fenomeno degli allevamenti illegali, troppe volte le persone sono senza scrupoli e gli animali diventano semplice merce sulla quale fare un guadagno. E’ quanto emerge da una vicenda piuttosto sconfortante che ha come protagonista un cucciolo di labrador di appena sette settimane. L’adorabile esemplare color miele è stato vittima di un incidente e il padre del cucciolo scuotendolo piuttosto violentemente gli ha provocato una frattura alla mascella.

Tuttavia, anziché far fronte alle spese di un’operazione per sistemare la frattura, l’allevatore ha invece chiesto ai veterinari di sopprimere il cucciolo.

Una decisione crudele che ha colpito lo staff della clinica veterinaria che si è messa in contatto con un’associazione animalista, la Umbrella of Hope che ha subito preso a cuore la vicenda, prendendosi carico del cucciolo, per salvarlo dall’eutanasia e dargli la possibilità di guarire.

Il cucciolo di nome Banana presentava una doppia frattura sulla mascella che necessiterà diversi interventi chirurgici. Il povero cagnolino, sottolineano con un posta i volontari, dovrà affrontare diverse operazioni piuttosto costose e invasive per poter sistemare la mascella. Al momento, Banana non sembra farsi tanti problemi e grazie al suo problema sembra che stia sempre sorridendo. Ecco perché continua a far innamorare i volontari e tutte le persone che si stanno prendendo cura di lui.

Ma questo difetto di certo non sarà un limite per la sua futura famiglia che sicuramente non potrà che innamorarsi di questa tenera creatura. Per ora Banana è stato accolto presso uno stallo in una casa dove sarà seguito per le operazioni e le cure successive che saranno necessarie. Ecco perché l’associazione in un post pubblicato sul proprio profilo facebook ha precisato che al momento Banana non è in adozione ma che necessità di piccoli contributi per il cucciolo, ringraziando tutti coloro che si sono da subito adoperati ad effettuare delle donazioni per le operazioni che avranno un costo di diversi migliaia di dollari.

C.D.