Home News Digiuno intermittente, test su animali: può davvero allungare la vita

Digiuno intermittente, test su animali: può davvero allungare la vita

CONDIVIDI
@Getty images

Alcuni test fatti negli Stati Uniti sugli animali confermano: il digiuno intermittente può allungare la vita degli esseri viventi

La conferma sta arrivando anche sui test fatti sugli animali: il “digiuno intermittente” può allungare la vita degli esseri viventi. Il risultato proviene da una ricerca condotta dall’Istituto Nazionale per l’Invecchiamento Usa. Secondo quanto emerge da questo studio, portato avanti dagli scienziati della ‘University of Wisconsin-Madison’ e del ‘Pennington Biomedical Research Center’ in Louisiana, i roditori che facevano un solo pasto al giorno aumentavano la longevità media del 40% rispetto ai dati precedenti. Altri gruppi di ratti ai quali sono stati dati cibi migliori, più sani, con meno grassi e meno calorie, non hanno riscontrato gli stessi progressi, sebbene mangiassero “meglio”, solo perché avevano accesso al cibo per 24 ore al giorno.

Con questo espediente, quindi, i ricercatori hanno dedotto che non è il mangiare meno o il mangiare più sano l’espediente più efficace per allungare la vita umana, ma è mangiare meno volte. Una scoperta che, se confermata, potrebbe modificare fortemente lo stile di vita degli esseri umani e potrebbe condurre ad una nuova impostazione delle scienze nutrizionali. Il “digiuno intermittente” è una teoria che sta prendendo piede già da un po’ ed è ritenuto già da diversi nutrizionisti un’alternativa salutare alle diete abituali.

Il digiuno intermittente e le scoperte dei ricercatori dopo i test sugli animali

Sarebbe quindi il digiuno intermittente la soluzione ai problemi di salute legati alla dieta di tante persone al mondo? Secondo questo studio portato avanti dagli scienziati della ‘University of Wisconsin-Madison’ e del ‘Pennington Biomedical Research Center’ in Louisiana sembrerebbe proprio di sì. I test fatti sui topi hanno dato risultati incoraggianti e ora i ricercatori sperano che si possa applicare questa ‘ricetta’ agli esseri umani. Secondo ciò che si evince dalle interpretazioni date a questi risultati, lo stop all’assunzione di cibo per diverse ore contribuirebbe a dare un lungo periodo di riposo a tutto l’organismo e ad eliminare le tossine.

Sugli animali il digiuno intermittente non ha evidenziato alcun effetto collaterale. Si è scoperto infatti che è proprio il lungo intervallo temporale tra un pasto e l’altro a rendere più sani e longevi i topi oggetto dell’indagine.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.