Home News Alcuni disinfettanti sono un grave pericolo per cani e gatti: quali scegliere

Alcuni disinfettanti sono un grave pericolo per cani e gatti: quali scegliere

Un noto veterinario ha avvisato che alcuni disinfettanti sono un pericolo per animali domestici come i gatti: vediamo quali scegliere e come comportarci in sicurezza.

disinfettanti pericolo gatti scegliere
Alcuni disinfettanti sono un grave pericolo per cani e gatti: quali scegliere (Foto Peqsels)

Il dott. Jeremy Campbell, direttore clinico della London Cat Clinic, ha dichiarato: “Esiste il rischio che se i gatti leccano il disinfettante per le mani dalle mani delle persone si ammaleranno“. La maggior parte dei disinfettanti per le mani infatti sono a base di etanolo o isopropanolo, con alcuni contenenti fino al 95% di alcool. Proprio come altre forme di alcool, se un animale ingerisce troppo etanolo, può essere tossico.

Vediamo nel dettaglio quali sono gli effetti tossici sul gatto, che possono anche essere dei sintomi del fatto che l’animale ne ha ingerito troppo. Se un gatto ingerisce quantità abbastanza significative di etanolo questo può causare letargia, vomito, problemi di coordinazione, respirazione debole, pericolosi accumuli di zucchero nel sangue e alterazione della pressione sanguigna e della temperatura corporea. Gli animali più colpiti possono potenzialmente avere convulsioni e insufficienza respiratoria.

Alcuni disinfettanti per le mani sono un grave pericolo per i gatti: quali scegliere

disinfettanti pericolo gatti
Quali disinfettanti usare per non mettere in pericolo i gatti (Foto Unsplash)

Questo avvertimento non va però assolutamente interpretato come un invito a non disinfettarsi più le mani, esponendo noi, i nostri familiari e anche i nostri gatti al rischio di contrarre il coronavirus (seppure pochi esistono infatti diversi casi di felini che hanno contratto dai loro padroni la malattia Covid 19). Esistono infatti delle valide alternative e delle strategie per non mettere in pericolo i gatti domestici.

Il dott. Campbell ha affermato che, oltre all’utilizzo di disinfettanti per le mani con ridotta presenza o non a base di alcol, ci sono diversi passaggi che i proprietari di gatti possono adottare per evitare che il loro animale ingerisca un disinfettante “classico” e si ammali.

Egli raccomanda:

  • Utilizza i disinfettanti a base di alcol quando si esce di casa, mentre usa quelli a bassa o a zero gradazione alcolica in casa;

•  Quando torni a casa, lavati accuratamente le mani per evitare che il disinfettante a base alcolica per le mani si attacchi alla pelliccia del tuo gatto e quindi l’ingerisca leccando la sua pelliccia o leccando direttamente le tue mani

•  Ricordati di conservare i disinfettanti per le mani in modo sicuro fuori dalla portata di tutti gli animali domestici;

•  Non usare disinfettanti per le mani a base di etanolo direttamente sui gatti, poiché sono tossici.

Questi consigli sono utili anche a chi ha cani poiché nonostante siano in genere più grandi dei gatti e quindi abbiano una tolleranza maggiore all’alcool sono comunque a rischio in caso di indigestione da alcool.

Il dott. Campbell ha aggiunto: “Se il tuo gatto ingerisce disinfettante per le mani o qualsiasi altra tossina, ti consiglio di chiamare immediatamente il veterinario“.

 

Potrebbero interessarti anche:

T. F.