Home News Dopo tantissime ricerche avvistato l’orso M49 da un escursionista

Dopo tantissime ricerche avvistato l’orso M49 da un escursionista

CONDIVIDI

L’orso M49 è sparito tra le montagne il 15 di luglio da allora sono state viste traccie ma mai l’orso, anche essendo braccato dal corpo forestale, ora un escursionista lo ha visto.

orso trentino
Orso m49

Da quanto raccontato dall’uomo sembra che il 24 luglio alle 10,30 del mattino abbia incontrato per un periodo di tempo brevissimo M49 l’orso di cui si erano perse le tracce.

Dopo le svariate manifestazioni e proteste contrarie alla nuova ordinanza che prevede l’abbattimento dell’orso pericoloso.

Ordina al medesimo personale, ad integrazione della citata ordinanza n. 415057, qualora si verifichino situazioni che, in relazione al comportamento assunto da M49, possano determinare ulteriore pericolo grave ed imminente per l’incolumità di terzi o degli stessi operatori del Corpo Forestale trentino, di procedere all’abbattimento dell’animale” 

Anche LAV  (Lega Anti Vivisezione )era intervenuta lanciando un appello :”Non sparate, fate obiezione di coscienza”.
“Ci appelliamo alla squadra della Provincia di Trento , non eseguite l’ordinanza, è incivile e illegittima, oltre al fatto che non vi è alcuna sicurezza che il plantigrado che troverete sia proprio lui”

cattura orso trento
Protesta della Lav contro cattura orso M49

potrebbe interessarti anche—>Orso M49 Lav lancia un appello ;non sparate, fate obiezione di coscienza;

Non essendo segnalata la presenza di altri orsi l’uomo ha subito pensato si trattasse di M49,stava per raggiungere la località Chegùl salendo dal passo del Cimirlo quando a 30-40 metri di distanza ha visto un grosso orso manifestarsi davanti ai suoi occhi.

L’orso M49 decretato pericolosissimo alla vista dell’uomo si è fermato. Notando che l’escursionista ha immediatamente lentamente indietreggiato l’orso ha continuato a camminare per la sua strada.

Molte sono le tracce di orso che in questo momento si stanno notando, nella serata del 24 luglio nella località San Caterina, sul confine tra i comuni di Pergine e di Bosentino sono state trovate dal corpo forestale dell impronte d’orso, non è stato possibile risalire ne alla datazione del passaggio dell’animale ne se fossero realmente lo orme di M49.

Orme in un campo di Mirtilli

Un uomo proprietario di un campo di mirtilli ha trovato un’orma impressa sopra un telo che copriva una parte del campo.

Il corpo forestale sta raccogliendo tutte le testimonianze e gli indizi. Nonostante le tracce ritrovate e le testimonianze di avvistamenti  non sono stati riscontrati danni che l’orso avrebbe dovuto causare per nutrirsi.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>Maurizio Fugatti racconta le verità sulla cattura e sulla fuga di M49

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.