Home News Doveva essere soppressa, viene adottata e salva la vita della padrona

Doveva essere soppressa, viene adottata e salva la vita della padrona

CONDIVIDI

A volte un cane può salvare una vita e se ci sono alcuni detti che recitano “un cane è portatore di buon auspicio” di sicuro lo è stato per una donna di Dekalb County in Georgia. La vicenda si è verificata i primi di gennaio nell’abitazione di Suzy Chandler che aveva appena adottato da un mese un cane, una pit bull di nome Kailey, di tre anni, che doveva essere soppressa.

Infatti, Kailey, dopo essere stata ospitata nel canile per quasi un anno, senza richiesta di adozione era ormai destinata ad essere soppressa. Kailey era diffidente e timorosa, aveva paura quando gli si avvicinavano le persone, a causa di maltrattamenti subiti in passato. Per questo, quella dolce pit bull poteva anche aggredire e aveva bisogno di un’adozione del cuore ovvero che qualcuno fosse pronto ad accoglierla, armato di pazienza, per aiutarla a superare la diffidenza e la paura delle persone.

Dopo un post, con un appello disperato per salvare Kailey, finalmente arrivò una richiesta nel mese di dicembre e per la dolce pit bull il pericolo soppressione venne scartato.

A distanza di un mese nella sua nuova casa, Kailey  pare aver contraccambiato il favore. Ovvero, stando a quanto riportano i media locali, come Fox5, la pit bull avrebbe salvato la padrona da una pericolosa fuoriuscita di gas.

“Venerdì mattina ha iniziato ad abbaiare e a guardarci ringhiando, come se provasse ad attirare la nostra attenzione. A quel punto io l’ho portata fuori e lei ha iniziato a tirarmi in una certa direzione. Ho immediatamente sentito odore di gas e un sibilo come d’aria”, ha raccontato la proprietaria, sottolineando di aver chiamato a quel punto il 911.

Secondo la testimonianza della donna, i vigili hanno effettuato un controllo nel quartiere ed era emersa una fuga da un’abitazione dove vivevano dei bambini. Niente di grave ma quello che conta è che la tenera Kailey ha avuto un intuito straordinario e soprattutto l’istinto di proteggere la sua famiglia, sentendo addirittura il gas da dentro casa.

Suzy, raccontando questa storia, ha colto l’occasione per lanciare un appello e un messaggio nei riguardi dei cani, invitando ad adottarli: “Amare un cane che ne ha bisogno è un affetto ben riposto, perché ti viene sempre restituito in qualche forma”, ha dichiarato la donna.