Home News Il dramma di Poppy, tenuto per anni in condizioni pietose – FOTO

Il dramma di Poppy, tenuto per anni in condizioni pietose – FOTO

CONDIVIDI
(foto RSPCA)

Il proprietario di un cane trovato completamente ricoperto di dreadlocks dopo anni di abbandono è stato bandito dal tenere gli animali per tutta la vita. Paul Padmore, classe 1959, di Kipling Road, Willenhall, West Midlands, è apparso ai giudici di Birmingham nei giorni scorsi. Qui si è dichiarato colpevole di non aver soddisfatto i bisogni dello Yorkshire terrier di nome Poppy.

La RSPCAin prima linea nei diritti degli animali – è stata coinvolta nel caso. Infatti, un uomo ha contattato l’organizzazione con preoccupazioni per il benessere del cane. Quando l’ispettore della RSPCA Beth Boyd intervenne, rimase scioccata dallo stato di Poppy, 13 anni. “Poppy era completamente ricoperta di dreadlocks su ogni parte del suo corpo”, ha spiegato l’ispettore.

Il cane “aveva persino difficoltà a camminare a causa di tutti i dreadlocks. Padmore ha ammesso di non averla mai spazzolata o pettinata per tutto il tempo in cui l’ha avuta, cioè anni”. L’ispettore ha aggiunto: “Non solo il suo pelo era in cattive condizioni, ma anche i suoi artigli erano troppo cresciuti. Inizialmente era piuttosto aggressiva, ma non appena l’abbiamo portata da un veterinario, il suo temperamento è cambiato completamente e lei è diventata più semplice da gestire. Era chiaramente molto a disagio”.

I dreadlocks sono stati tagliati dai veterinari, e in totale la quantità di pelo che le è venuta fuori era di circa 2 kg. Molti dei dreadlocks erano lunghi circa 35 centimetri. “Si trattava di negligenza pura a lungo termine”, ha aggiunto l’ispettore Boyd. E ha evidenziato: “Non ci sono scuse per lasciare un cane in queste condizioni. Ha reso la sua qualità della vita praticamente inesistente”.

Il triste epilogo

Poppy è stato assistito nelle cure dalla RSPCA ed è stato poi affidato a un nuovo proprietario amorevole. Ma purtroppo, poche settimane dopo essere andato nella sua nuova casa, Poppy ha sviluppato un grave infortunio alla colonna vertebrale. Hanno dovuto praticare l’eutanasia per porre fine alle sue sofferenze. “È triste che sia morto così presto dopo essere stata affidato a una nuova casa, ma ha passato le ultime settimane con un proprietario premuroso”, ha detto l’ispettore Boyd. Oltre a essere stato bandito a vita dal possesso di animali, Padmore è stato affidato per sei settimane a una comunità di recupero. Infine, è stato multato per oltre duecento euro.

GUARDA FOTO

GM