Home News Lo stratagemma di due bambini per convincere la madre a prendere un...

Lo stratagemma di due bambini per convincere la madre a prendere un cane

CONDIVIDI
cani e bambini
Bambino con cane

Due bambini escogitano un piano per convincere la madre a prendere un cane

Due bambini di 3 e 8 anni, Scarlett e William, desiderano, come molti altri bimbi della loro età, un cagnolino. Per convincere la madre, Emma Robinson, William ha ideato uno stratagemma ben preciso. Il bambino di 8 anni ha deciso di scrivere un piccolo “programma” nel quale ha appuntato gli impegni che è disposto a prendersi per avere il cane.

Il documento che i bambini hanno lasciato sul tavolo della cucina si presenta sotto forma di un elenco di 11 punti. I primi dieci sono stati scritti da William, mentre l’11esimo dalla sorellina di 3 anni.

La madre è stata letteralmente colpita e ha pubblicato la simpatica richiesta sul suo profilo Facebook.

“Ho scoperto questo elenco strategico con il quale mio figlio di 8 anni ha intenzione di persuaderci a prendere un cucciolo”. E’ quanto ha commentato la donna, precisando che “l’ultima aggiunta è della sua sorellina più pragmatica”.

In effetti, i vari punti del programma riguardano diversi propositi. Tra questi, “fare tutte le faccende di casa”, “rivolgere dei complimenti”, “registrare un video”, “fare delle belle foto al cane” o “stare più seduti”.

Infine, la sorellina, ha tenuto a specificare che il cane deve essere “adottato”.

La madre non ha resistito dal pubblicare la lista. Molti utenti hanno immediatamente commentato l’immagine, tra i quali alcuni si sono chiesti se la donna avesse l’intenzione di prendere o no il cucciolo ai figli.

La donna ha risposto che sta ancora riflettendo sulla richiesta.

Cani e bambini

In rete sono state pubblicate molte storie commoventi e tenere di bambini che hanno desiderato un cucciolo. Tra questi diversi filmati di bambini emozionati ricevendo un cucciolo in regalo. Immagini irresistibili che lasciano capire quanto sia forte il sentimento che scaturisce nello stato d’animo di un bambino. La presenza di un animale domestico in una famiglia è un apporto benefico. Un animale contribuisce a sviluppare la sensibilità, l’empatia, ma anche il senso di responsabilità in un bambino nonché l’autostima. Non a caso, William ha stillato un elenco degli impegni che ha sottoscritto in cambio del cucciolo.

Il legame che si viene a creare tra un bambino e un cane è un universo di complicità, di gioco, di scambi e di fiducia reciproca.

Troppo volte gli adulti si dimenticano di quanto sia fondamentale questo scambio.

C.D.