Home News La città è in quarantena e gli elefanti si ingozzano di cibo!

La città è in quarantena e gli elefanti si ingozzano di cibo!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:08
CONDIVIDI

Due furbi elefanti alle prese con giochi e momenti di relax. Complice di ciò è l’assenza delle persone in quarantena che agevola i loro spostamenti

Elefanti in cammino (Foto Pixabay)
Elefanti in cammino (Foto Pixabay)

Una vicenda bizzarra causata dall’assenza di persone per strada durante questo periodo di quarantena. Un’occasione per fuggire e godersi un pò di libertà. La vita ai tempi del coronavirus offre agli animali una prospettiva diversa dalla nostra. Il risultato non può che essere simpatico e spesso esilarante, riuscendo a regalarci momenti di positività e distrazione. La storia che stiamo per raccontarvi viene da Yunnan, la provincia cinese che ha come protagonisti degli adorabili elefanti. Vediamo insieme cosa hanno combinato.

Due furbi elefanti invadono un villaggio e fanno pazzie 

Due elefanti (Foto Pixabay)
Due elefanti (Foto Pixabay)

Due elefanti si sono introdotti in un villaggio cinese, approfittando della solitudine per scatenarsi con ogni mezzo a disposizione.Gli esemplari in questione, con molta disinvoltura,  hanno mangiato tutto ciò che hanno trovato, rivelatosi appetibile per i loro occhi per poi sdraiarsi e concedersi un bel riposo. Il loro alimento preferito si è rivelato,senza dubbio, lo zucchero di canna seguito dalle coltivazioni di gran turco e il riso, visibilmente danneggiati dal loro ingresso.

Molti ne hanno approfittato immortalando le loro pazzie che sono state diffuse online e condivise sui social. Tuttavia, il bizzarro accaduto non dovrebbe sorprendere se si considera che gli elefanti sono gli animali selvaggi più grandi del pianeta e un evento del genere è assolutamente comprensibile. Inoltre,  sono dotati di precise caratteristiche che li rendono esseri unici ed originali a partire dalla loro organizzazione sociale.

Essi di solito vivono in società matriarcali di esemplari femmine e dei loro cuccioli imparentati tra loro. La guida dell’intero gruppo è rappresentata da un esemplare femmina, di frequente quella più anziana che conduce tutti verso le fonti di cibo e di acqua. I loro pasti sono molto consistenti in quanto sono costituiti da 200 kg di vegetali al giorno, e ben 15 litri di acqua da bere in una sola volta. E non è tutto perché dedicano al consumo di cibo, tra le 15 alle 16 ore quotidiane.

Intelligenza, socialità e memoria 

Il cibo non è l’unica particolarità che li contraddistingue, in quanto, sono animali estremamente intelligenti e socievoli. Una qualità sentimentale molto in voga è la solidarietà che manifestano mediante comportamenti di tutto rispetto. Se un cucciolo resta orfano da piccolo, la sorella maggiore se ne prende cura. Quando uno di essi, si trova in difficoltà, l’intero branco si ferma a soccorrerlo.

Gli elefanti, oltre ad avere una bella anima hanno anche uno splendido cervello. Non è una semplice diceria se gli elefanti siano dotati di una grande memoria. Pensate che il cervello dell’animale pesa 5kg il quale, oltre ad essere il più grande rispetto a tutti gli altri animali terrestri, presenta una struttura simile alla nostra. La loro memoria gli consente di ricordare dove siano le pozze d’acqua i tronchi da prelevare e le zone più rigogliose nelle quali spostarsi per mangiare. Un altro dono è la loro sensibilità e capacità di previsione della catastrofi naturali. Insomma, sono creature dalle mille peculiarità.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti: