Home News Dall’Antartide alla spiaggia tropicale, il caso insolito di un elefante marino

Dall’Antartide alla spiaggia tropicale, il caso insolito di un elefante marino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:12
CONDIVIDI

Elefante marino, scoperto in una spiaggia tropicale dello Sri Lanka. Le sue condizioni di salute non sono buone, si teme per la sua incolumità

Elefante marino (Foto Pixabay)
Elefante marino (Foto Pixabay)

Dallo Sri Lanka giunge una preoccupante notizia. Gli scienziati e i ranger del Dipartimento di conservazione della fauna selvatica della zona citata, hanno segnalato la presenza di un elefante marino del sud su una spiaggia tropicale dello stato insulare. La scoperta è piuttosto insolita poiché tali animali, normalmente si trovano nelle acque gelide dell’Antartide. In ragione di ciò, i biologi hanno dimostrato molta preoccupazione al riguardo.

Elefante marino, nuovo habitat per l’animale 

Elefante nel mare (Foto Pixabay)
Elefante nel mare (Foto Pixabay)

Un rinvenimento incredibile, considerata l’indole dell’animale e il suo habitat naturale. L’avvistamento infatti, è stato effettuato per la prima volta il 20 novembre sulla spiaggia di Dalawella verso Unawatuna, una città situata lungo la costa meridionale dello Stato asiatico. Le segnalazioni dell’avvistamento sono subito giunte al Dipartimento di conservazione della fauna selvatica dello Sri Lanka (DWC) che ha inviato i ranger per verificare lo stato di salute dell’animale. In tal modo, si è potuto notare il cattivo stato di salute dell’animale che è apparso ferito e stanco.

Un biologo marino ha avuto l’opportunità di documentare la sua presenza nell’area citata per alcuni giorni fino a quando non ha perso le tracce.

Elefante marino non è in buona salute

Animale stanco (Foto Pixabay)
Animale stanco (Foto Pixabay)

Tuttavia, e ‘ stato vano anche il tentativo di afferrarlo per dargli le cure necessarie per la sua ripresa. L’elefante marino del sud è un pinnipede che generalmente abita nelle acque gelide dell’Antartico quindi è abituato a climi molto diversi dalla zona nella quale è stato scovato.

Speriamo che l’elefante si riprenda presto e riesca a ritornare al suo habitat naturale.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

B.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI