Home News Elefante scheletrico sfruttato per i turisti nello Sri Lanka

Elefante scheletrico sfruttato per i turisti nello Sri Lanka

CONDIVIDI

Elefante anziano scheletrico sfruttato per lo spettacolo

elefanti intrattenimento
Elefante sfruttato

La Save Elephant Foundation ha lanciato una petizione contro lo sfruttamento degli elefanti nello Sri Lanka. L’elefante, un’esemplare anziano di nome Tikiri, è stato immortalata dagli attivisti che hanno invitato i turisti a boicottare gli spettacoli d’intrattenimento con gli elefanti.

“Questa è Tikiri, una femmina sofferente di 70 anni. È una dei 60 elefanti che devono lavorare al servizio del Perahera Festival in Sri Lanka quest’anno”, denuncia la Fondazione Save Elephant, spiegando che parteciperà alla parata “ogni sera per dieci notti consecutive, tra il rumore, i fuochi d’artificio e il fumo”.

La fondazione rende noto che il festival Esala Perahera a Kandy, nello Sri Lanka, è un festival buddista annuale con diverse attrazioni.

Gli animali sfilano con dei costumi che ricoprono totalmente il loro corpo.

“Nessuno vede il suo corpo ossuto o la sua condizione indebolita … le lacrime nei suoi occhi … o la sua difficoltà a calpestare, a causa del suo costume”, scrivono i volontari.

Ecco perché è stata promossa una petizione destinata alle autorità del governo dello Sri Lanka, affinché sia messa fine a questa tortura.

A seguito delle proteste, l’elefante è stato ritirato dalla parata di chiusura. E’ quanto hanno assicurato gli organizzatori della parata.

Sul tema è intervenuta Elisa Allen, direttrice dell’associazione benefica PETA per il benessere degli animali, invitando “le autorità dello Sri Lanka mettere fine a questa crudeltà” e chiedendo che Tikiti sia trasferita in un santuario rispettabile dove può essere valutato dai veterinari e, se il trattamento è praticabile, vivere i suoi anni rimanenti in pace”.

Infine, la Allen ha chiesto che “i turisti che visitano lo Sri Lanka boicottino questa attrazione e gli spettacoli d’intrattenimento con gli elefanti o il loro sfruttamento per i turisti”.

 Il post di denuncia:

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.