Home News Elefanti asiatici addestrati coi metodi più crudeli possibili

Elefanti asiatici addestrati coi metodi più crudeli possibili

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:18
CONDIVIDI

Cuccioli di elefanti asiatici strappati alle loro mamme da piccoli, legati e chiusi in gabbie e quindi addestrati coi metodi più crudeli possibili.

elefanti asiatici
(Facebook)

Gli elefanti asiatici sono stati cacciati, catturati e addestrati per oltre 4000 anni. Raramente vengono allevati in cattività e le elefantesse soprattutto quando hanno appena partorito e allevano i loro cuccioli diventano molto pericolose. Gli elefanti più giovani sono i più facili da addestrare e, quando vengono catturati per la prima volta, vengono legati ai pali. Le loro madri vengono spesso massacrate con altri membri della mandria che hanno cercato di proteggere il cucciolo.

Potrebbe anche interessarti –> La triste realtà sul destino degli elefanti nei centri di riproduzione negli Usa

Metodi di addestramento per gli elefanti asiatici come torture

Il giovane elefante è costretto in una “gabbia schiacciata” fatta di legno, e ancora assetato di sua madre, viene tenuto in isolamento per settimane. Save the Asian Elephants sulla sua pagina dei social media ha spiegato: “I bastoncini di legno sono appoggiati contro l’elefante come parte del processo di” addestramento “. Possono essere lasciati così per ore – se il bastone cade l’elefante viene brutalmente picchiato con esso. Ciò assicura che l’elefante conosca e obbedisca a tutti i comandi quando è usato per le cavalcate di turisti e altre interazioni umane”. L’organizzazione ha anche postato una foto di un elefante costretto a stare in piedi per un tempo indeterminabile.

Pajan che significa “rompere gli spiriti” è la pratica preferita per sottoporre questi giovani elefanti a gravi abusi psicologici e fisici per renderli sottomessi agli umani. La loro “formazione” continua con percosse e pugnalate per renderli spaventati dagli umani. La metà degli elefanti muore durante l’addestramento. Questi elefanti vengono utilizzati a scopi turistici, oltre che per le cavalcate, per giostre, selfie, balneazione, pallacanestro e pittura. Il numero di elefanti asiatici è costantemente diminuito da stime di un milione o più alla fine del XIX secolo a 40.000 di oggi. Save The Asian Elephants è un team di ambientalisti, avvocati e attivisti dediti al salvataggio dell’elefante asiatico.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI