Home News Enpa sensibilizza l’adozione con Bart: il gatto che fa l’aerosol – VIDEO

Enpa sensibilizza l’adozione con Bart: il gatto che fa l’aerosol – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:17
CONDIVIDI

Enpa trova un bellissimo modo per sensibilizzare le persone sull’adozione degli animali: presenta, in un video Bart, il gatto che fa l’aerosol.

gatto aerosol
Il gatto che fa l’aerosol (Screenshot Video Facebook)

Prima di parlare della vicenda di oggi, partiamo col dire che, dato gli innumerevoli abbandoni effettuati, purtroppo, anche questa estate, le varie associazioni si stanno prodigando per sensibilizzare le persone su diversi aspetti: uno di questi è l’adozione. Perché, fortunatamente, non tutti i nostri amici a quattro zampe abbandonati finiscono col fare una brutta fine. Molti vengono salvati e poi dati in adozione nuovamente. Il processo non è semplice e necessita di un vero e proprio percorso.

Un altro sistema che si sta adottando per sensibilizzare adulti e bambini verso problematiche molto serie sono dei video che, di tanto in tanto, vengono messi sulle rispettive pagine dei social network di queste associazioni. Immagini, clip, storie che servono a indicare la retta via e il percorso da fare per adottare un cane, un gatto o un altro simpaticissimo amico a quattro zampe. Non sempre, però, le immagini volgono a far passare un messaggio serio e con pochi toni scherzosi. A volte, per alleggerire il tutto, si propongono anche delle clip con delle piccole innovazioni, magari che risaltano i tempi d’oggi, ove tutti, davanti alla bocca, abbiamo una mascherina per proteggerci dal coronavirus. Un video che sta spopolando nelle ultime ore è quello di Bart, il gatto che fa l’aerosol.

Ti potrebbe interessare anche: Leishmaniosi nel gatto: cause, sintomi e trattamento

Bart, il gatto che fa l’aerosol: Enpa induce alla riflessione

gatto aerosol
Il gatto che fa l’aerosol (Screenshot Video Facebook)

C’è chi se li porta sempre con sé, magari mettendoli in una borsa (ovviamente lasciano la fessura aperta per farli respirare), chi li tratta come fossero figli, chi li riempie di video dalla mattina alla sera. O chi, forse giustamente, li considera dei semplici animali con cui poter passeggiare o passarci delle piacevoli giornata.

Poi c’è chi prova a “usarli” per sensibilizzare le persone su alcune tematiche citate poc’anzi ma che ripetiamo molto volentieri: adozione, abbandono, cibo, habitat e altri aspetti ancora. Col termine usare, ovviamente, non vogliamo indicare nessuna strada sbagliata. Nel web girano molti video che creano confusione, ma a volte o anche spesso, molti di essi possono indurre a una profonda riflessione, come ha fatto Enpa, col video di Bart.

Bart appare sulla pagina ufficiale di Enpa Latina mentre compie un’attività alquanto insolita: fa l’aerosol. Fin qui nulla di strano se non che il gatto in questione non viene aiutato assolutamente da nessuno. Accucciato, anzi messo comodo su un divano, il gattino aspira l’aria che, sicuramente, gli servirà per motivi personali che non vengono specificati durante il video ma che si possono benissimo dedurre da sé.

Il video in questione, come si potrebbe pensare visto l’oggetto medico messo in bella visione, più che sensibilizzare verso le malattie quale scabbia, rinotracheite, leishmaniosi, punta su un altro aspetto. Sopra la clip, infatti, si legge: “I gatti sono fantastici. Adottarli vi cambierà la vita. Lui, ad esempio, l’aerosol se lo fa da solo. Mitico Bart!”. Con la frase “lui l’aerosol se lo fa solo” potremmo benissimo pensare che l’associazione punti a sottolineare il fatto che, anche durante i problemi di salute, i gatti o altri animali domestici possono rivelarsi dei veri compagni di avventura, pronti a mettersi al servizio della cura, pronti a essere adottati nel momento del bisogno.

Davide Garritano