Home Cavalli Equitazione abbigliamento: come vestirsi per andare a cavallo

Equitazione abbigliamento: come vestirsi per andare a cavallo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:13
CONDIVIDI

Abbigliamento per equitazione: cosa indossare per questa disciplina sportiva

equitazione abbigliamento cavallo
Cavaliere

Una passeggiata a cavallo non comporta subito l’acquisto di tutti gli accessori e capi di abbigliamento adatti alla disciplina sportiva. Per una prima esperienza, in un cosiddetto “battesimo della sella” si dovrà fare attenzione a piccoli accorgimenti. Al contrario, se l’equitazione viene intrapresa come un vero e proprio sport, nel guardaroba è fondamentale avere il necessario per questa attività.

Abbigliamento per l’equitazione

equitazione patenti brevetti
Cavaliere a cavallo

Pantaloni

Esistono in commercio pantaloni specifici per l’equitazione. Devono essere aderenti e comodi. Il pantalone è elasticizzato e si stringe ai polpacci fino alla caviglia per non creare problemi con lo stivale. E’ rinforzato all’interno coscia dove si verifica una maggiore frizione con la sella. Utilissimi in tal senso i pantaloni lunghi dotati di sottopiede.

I colori sono tradizionalmente nero e beige. Per le gare sono utilizzati il bianco o il grigio.

Nella monta western sono richiesti i jeans e sono anche apprezzati i chaps, tipici rivestimenti per le gambe che si legano ai fianchi con una cintura.

Stivali equitazione

In commercio esistono adatti ad ogni tipo di monta e disciplina equestre dagli stivali da monta inglese o stivali da monta western così come un modello di stivaletti (più bassi che arrivano alla caviglia) da associare alle ghette, aderenti ed elastiche.

Lo stivale con gambale alto copre il polpaccio. Ci sono diversi tipi di stivali e in materiali diversi. All’inizio, per non intraprendere una spesa eccessiva, è possibile acquistare gli stivali in gomma; successivamente, si può investire in uno stivale in cuoio.

I colori più diffusi: nero o marrone.

La suola in cuoio deve avere la gomma anti-sdrucciolo.

Verificare sempre l’altezza dello stivale e delle ghette che non devono toccare il ginocchio.

Accessori di protezione

Per fare lezione a cavallo è obbligatorio il cap, il casco di protezione detto kepy per bambini. Il casco è in generale nero e ha varie misure.

Si deve ben allacciare alla testa e deve stare fermo. Non ci devono essere spazi tra la testa e le pareti del cap. Per quanto riguarda la fronte, la visiera deve cadere a poca distanza dalle sopracciglia.

E’ importante perché protegge in caso di caduta. Per questo deve essere omologato in base alla normativa di riferimento (European CE certification) nei codici CE EN1384 e lo standard VG1 01.040 2014-12.

Esistono vari tipi di cap in commercio e modelli adatti alle diverse discipline equestri dressage, corsa, cross country o polo.

La maggior parte dei cap hanno una cuffia interna o schiume amovibili che possono essere lavate a bassa temperatura.

Per la monta western, nelle gare è invece obbligatorio il cappello da cowboy.

Tra gli altri accessori, in molti casi si rivela utile il gilet di protezione, che protegge il busto del cavaliere, petto e schiena, in caso di urto o caduta. Esistono anche gilet dorsali che proteggono soprattutto la schiena. In ogni caso, sono leggeri, realizzati con materiali traspiranti che garantiscono la mobilità del cavaliere. Il gilet è fondamentale per il cross.

Infine, i guanti sono un accessorio utile per avere una migliore presa sulle redini e permettono di non farsi male.

Abbigliamento competizioni equestri

Come accennato, ogni disciplina ha uno specifico abbigliamento di gara

Gare da a salto ad ostacoli

  • giacca nera o bluù
  • stivali o ghette nere o stivaletto per i cavalieri su pony
  • camicia normale/ camicia alla coreana
  • pantaloni bianchi, beige o neri; i militari devono invece indossare il colore in base al corpo di appartenenza
  • cap nero, blu, bianco o grigio
  • cravatta bianca per i cavalieri, plastron bianco per le amazzoni (obbligatorio solo nel dressage)
  • Con giacca rossa, gli stivali neri, con eventuale risvolto marrone, camicia, pantaloni, cap, cravatta, guanti (facoltativi).

Tenuta da dressage

  • giacca nera o scura
  • pantaloni bianchi
  • camicia o lupetto bianchi con plastron (specie di foulard bianco con spilla) o cravatta
  • cilindro, bombetta
  • guanti bianchi o dello stesso colore della giacca
  • speroni, facoltativi per i pony
  • stivali neri o dello stesso colore della giacca
  • Il frustino è ammesso solo nelle categorie dalla F in poi ma non è ammesso in campionati, coppe o trofei.
  • Il frac è ammesso nelle categorie M, D, non è ammesso nelle categorie E,F ed è obbligatorio nelle categorie D.

Tenuta da cross country

  • stivali da equitazione o stivaletti con ghette; non sono ammesse scarpe da trekking
  • casco senza visiera o con visiera flessibile
  • corpetto protettivo
  • tessera sanitaria compilata da applicare al braccio o al polpaccio del cavaliere
  • calzoni da equitazione TINTA UNITA
  • felpa o maglia a maniche lunghe con collo a polo o lupetto, bianca o con i colori della scuderia o della Regione di appartenenza
  • consentito l’uso di un frustino di lunghezza massima di 65 cm

Competizioni monta western

  • jeans
  • stivali western
  • camicia
  • cappello da cowboy
  • chaps

E’ suggerito l’abbinamento del colore della camicia a quello del sottosella.

Prima volta a cavallo

Per chi si approccia al mondo dell’equitazione può iniziare a montare a cavallo con capi d’abbigliamento che ha già a disposizione. Per una passeggiata a cavallo è dunque possibile indossare pantaloni aderenti, evitando la cucitura interno coscia, che siano resistenti. Le scarpe non devono avere le suole lisce ma una gomma antiscivolo in modo che facciano presa alle staffe. Vietatissimi le scarpe con i tacchi, sandali o scarpe che arrivano sotto la caviglia.

Per la parte sopra, si possono indossare magliette polo, anche a maniche lunghe aderenti. Un gilet o una giacca che non abbia le maniche larghe e che sia il più possibile aderente alle braccia, in modo da non fare attrito con il vento provocato dal movimento del cavallo.

Cosa non indossare a cavallo

Come per tutti gli sport è meglio non indossare accessori quali orecchini con i quali ci si potrebbe ferire, bracciali o anelli. Evitare anche le scarpe con la suola liscia e magliette o giacche con maniche ampie.

Per non infastidire il cavallo è sempre consigliato di non indossare indumenti che possono far rumore con il movimento e il vento e che potrebbero impaurire, infastidire o innervosire l’animale.

 

Ti potrebbe interessare–>

C.D.