Home News Era diventato troppo vecchio e difficile da gestire: lo abbandonano a 20...

Era diventato troppo vecchio e difficile da gestire: lo abbandonano a 20 anni in canile

CONDIVIDI

Non poteva più gestirlo per questo ha deciso di abbandonarlo in un canile, il Carson Animal Shelter in California dove viene ovviamente applicata l’eutanasia. Il povero Sonoma, un tenero cocker spaniel, si è trovato ad un tratto scaraventato in un luogo ostile, dopo aver passato 20 anni della sua vita in una casa. Cieco e sordo, questo senior di tutto rispetto era “troppo vecchio” per la sua proprietaria, esasperata dopo averlo ritrovato in piscina dove il cane era caduto perché ormai cieco e confuso.

Anziché provvedere a creare delle barriere nella casa o un luogo più adatto per lui, la proprietaria ha preferito sbarazzarsi del cane come se fosse ormai un oggetto usato. Il povero Sonoma era condannato e in canile aveva poche speranze di sopravvivere. Fortunatamente per lui, la Fondazione Frosted Faces di San Diego che si occupa di riscattare gli esemplari anziani lasciati nei canili, ha visto l’appello di Sonoma e si è interessata al suo destino, provvedendo a recuperarlo e a ridare a quel super senior quella dignità violata.
“Ad ogni età, il linguaggio dei cani è sempre lo stesso: fedeltà e amore”, ha commentato Kelly Smíšek, fondatore della  Faces, sottolineando che “non c’è niente che possa giustificare l’abbandono di un cane”.

Dopo aver recuperato Sonoma, i volontari della fondazione lo hanno portato dal veterinario per degli accertamenti. Il cane presentava un’infezione alle orecchie e un’ulcera ad un occhio e nonostante la sua veneranda età le condizioni erano buone.
Dopo qualche trattamento, i parametri del cane si sono stabilizzati. Sonoma è stato messo in adozione e la fondazione si è impegnata a provvedere alle spese mediche per il resto della sua vita. Intanto, Sonoma gode dell’attenzione e dell’affetto dello staff che non ha voluto lasciarlo e dagli aggiornamenti pubblicati sulla pagina facebook dell’associazione si apprende che il cane migliora ogni giorno ed è ancora pieno di energia e voglioso di coccole.
Un caso sconfortante che ci porta ad interrogarci cosa rappresenti per queste persone il legame con un cane, se, proprio nel periodo in cui ha più bisogno, lo abbandonano senza farsi scrupoli. Come si fa a vivere per vent’anni con un animale e abbandonarlo dal giorno all’indomani, indifferenti al suo destino, al suo dolore o ai suoi sentimenti?