Home News Era in vendita a 10 dollari, nessuno lo ha preso e così...

Era in vendita a 10 dollari, nessuno lo ha preso e così lo hanno gettato nel cassonetto

CONDIVIDI

Aveva solo 5 settimane ed è stato gettato via all’esterno di un negozio, al freddo, sotto l’acqua battente, vicino ai cassonetti dell’immondizia, perché nessuno lo aveva voluto acquistare per dieci dollari.

Dieci “maledetti” dollari, è il costo di una piccola creatura indifesa, un costo insignificante come si rivela essere per molti la vita di un essere vivente. Questa potrebbe essere la morale della vicenda accaduta a Bakersfield, in California.

Il cucciolo, un incrocio di shar pei mix è stato trovato dietro un cassonetto da alcuni passanti che lo hanno poi affidato all’associazione Marley’s Mutts. La responsabile delle adozioni, Amanda Brooks, prima di mettere un annuncio per quel tenero cucciolo ha fatto una ricerca su internet per verificare se vi erano degli appelli o se poteva scoprire qualcosa sul cane. E così è stato. Navigando, Brooks ha trovato un annuncio con la foto del cucciolo che qualcuno vendeva a 10 dollari.

Il cane era stato trovato da un uomo davanti alla sua porta di casa: il cucciolo, chiamato Snowflake (Fiocco di neve) era bagnato e tremava dal freddo.  Nell’annuncio di vendita, Snowflake non aveva raggiunto il prezzo richiesto e vi era solo un’offerta di 5 dollari. A quanto pare, il proprietario ha preferito sbarazzarsi di lui, abbandonandolo davanti ai cassonetti di un’abitazione.

Quando il cucciolo è stato recuperato era in pessime condizioni, magro sfinito, disidratato e stava andando in ipotermia. I volontari della Marley’s Mutts lo hanno subito portato dal veterinario che è riuscito a ristabilire i suoi valori.

Per far crescere al meglio Snowflake, i volontari sono riusciti a farlo adottare da un esemplare adulto materno che saprà dargli un po’ di conforto e farlo crescere e socializzare fino a quando non sarà in grado di essere adottato.

Infatti, spiega la stessa Brooks, i cuccioli che vengono separati dalla madre e dai fratellini prima del tempo, rischiano di avere dei problemi caratteriali da adulti, in quanto potrebbe diventare aggressivo. Di norma viene suggerito di prendere un cucciolo dopo la decima settimana, come evidenziato in un nostro precedente articolo, in quanto in quel periodo avrà imparato dalla madre, nella relazioni con i fratelli, i ruoli e il rispetto della gerarchia. In realtà, il cane non diventa per forza aggressivo, ma con il suo modo di giocare, potrebbe non rendersi conto che fa del male ad una persona.