Home News Era sceso dal treno a Grosseto: dopo la disperazione, il padrone riabbraccia...

Era sceso dal treno a Grosseto: dopo la disperazione, il padrone riabbraccia il suo cane grazie alla rete

CONDIVIDI

Una notizia davvero emozionante. Una vicenda di cronaca che ci ha tenuto con il fiato sospeso nell’arco di tutta la settimana: quella di un cagnolino, un meticcio di nome Rochi che viaggiava in treno con il padrone, un pensionato di 72 anni. Il simpatico Rochi, un po’ avventuroso, era sparito agli occhi del padrone durante una sosta alla stazione di Grosseto ed era sceso dal treno che è ripartito senza di lui. Quando il pensionato si è accorto dell’assenza dell’animale era ormai troppo tardi. L’uomo ha così segnalato il caso alle autorità locali, lanciando un appello disperato.

Dopo una serie di avvistamenti e diverse ipotesi che portavano a pensare che forse il cane non era sceso a Grosseto ma si era smarrito tra i vagoni, scendendo ad un’altra stazione, è giunta la lieta notizia. Ovvero, il dolce Rochi è stato ritrovato nei pressi della stazione di Grosseto. Infatti, un gruppo di volontari di Grosseto avevano subito avvistato un cane vagante per strada collegandolo a Rochi. Grazie ad un gruppo che si è creato tramite WhatsApp, tra giovedì e venerdì 19 maggio, erano riusciti a braccarlo e ad individuarlo nei pressi della stazione. Il cane era però impaurito e non si faceva avvicinare. Alla fine, dopo una mobilitazione coordinata dalla sezione locale dell’Enpa, Rochi è stato tratto in salvo.

Grazie alla donazione di un benefattore che ha pagato il viaggio al proprietario di Rochi, residente a Lampedusa, che ha potuto prendere un volo per Pisa e pernottare sul posto. Senza fare una sosta per il pranzo, il pensionato si è subito diretto a Grosseto per riabbracciare il suo compagno a 4zampe: “Mi riconoscerà e verrà da me”, aveva commentato l’uomo.

Ecco il video dell’incontro!