Home News Era un cucciolo senza speranze: era solo, malato e affamato abbandonato in...

Era un cucciolo senza speranze: era solo, malato e affamato abbandonato in un bosco

CONDIVIDI

Senza speranze. Era la condizioni di una piccola creatura che a pochi mesi di vita doveva fare i conti con l’indifferenza. Quella delle persone che lo avevano abbandonato al suo destino e condannato ad una morte certa. Questo tenero esemplare era gravemente malato. Aveva una rogna che gli stava infettando tutta la pelle e dei parassiti che lo stavano letteralmente uccidendo. Un cucciolo affamato che cercava di sopravvivere ma che lentamente aveva perso qualsiasi speranza.

Il cane è stato trovato per caso da un passante che ha deciso di raccoglierlo e di portarlo al sicuro. Il cagnolino era in pessime condizioni e per lui c’erano poche probabilità di guarigione. L’uomo ha però cercato di fare il massimo per quella tenera creatura alla quale ha iniziato a somministrare la curcuma. Una spezia nota per le sue qualità e che viene usata come depurativo, antinfiammatorio, digestivo o antitumorale.

Grazie a questa spezia che l’uomo applicava quotidianamente sulla pelle del cucciolo, l’infezione ha iniziato a guarire e giorno dopo giorno, si registravano segnali di miglioramento.

La trasformazione di un cucciolo senza sperzanza

La trasformazione del cucciolo, chiamato Curcuma è stata documentata, settimana dopo settimana. Ogni giorno, il cucciolo diventava sempre più bello e aveva ripreso a mangiare. Grazie alle cure e all’attenzione del suo salvatore, Curcuma ha recuperato le sue forze, mentre la pelle si cicatrizzava e il pelo riprendeva a crescere.

Grazie all’amore di quell’uomo, il cucciolo ogni giorno diventava più forte e reagiva all’infezione, diventando sempre più bello.

A distanza di diverse settimane, Curcuma era totalmente guarito e a quel punto, l’uomo che lo aveva salvato non poteva più separarsi da quella dolce creatura che si era dimostrata un vero combattente.

La serie di fotografie mostrano le diverse fasi di Curcuma: dal giorno del suo ritrovamento, alle cure con la spezie applicata sulla sue pelle, fino alla ricrescita del pelo. Dalle immagini si può anche notare quanto sia cambiato il carattere di quel tenero cucciolo. All’inizio sembrava spaventato e timido mentre con il passare dei giorni ha preso sicurezza e fino a diventare spavaldo e a mostrare la sua indole giocherellona, così tipica di un cucciolo.

Morale della favola: anche con rimedi poco costosi è possibile salvare una piccola vita!

C.D.

Ecco le diverse tappe della guarigione del piccolo Curcuma