Home News Eroi del sorriso a quattro zampe, nell’ospedale pediatrico di Pistoia

Eroi del sorriso a quattro zampe, nell’ospedale pediatrico di Pistoia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:30
CONDIVIDI

Eroi del sorriso a quattro zampe, l’iniziativa a Pistoia dedicata ai bambini ricoverati. Un sorriso per chi soffre, un impegno salutare ed educativo

Bambino e cane (Fonte Pixabay)
Bambino e cane (Fonte Pixabay)

Un’iniziativa che scalda il cuore e che riesce a donare un sorriso a chi ha scoperto il male e l’ingiustizia della vita, troppo presto. A Pistoia, i piccoli pazienti del reparto di pediatria dell‘ospedale San Jacopo, potranno sorridere con l’entusiasmo che riceveranno dai nostri amici a quattro zampe. Ogni mercoledì Caos, Orsa e Dante sono pronti per portare una ventata di ottimismo e gioia nell’animo dei bambini ricoverati.

Eroi del sorriso a quattro zampe, l’avvio del piano terapeutico

Il sorriso dei bambini con i cani (Fonte Pixabay)
Il sorriso dei bambini con i cani (Fonte Pixabay)

Il progetto ha la finalità di “rendere positiva e significativa la permanenza dei piccoli pazienti“-sostiene la direttrice Di Renzo– che ha accolto con queste parole tutti i presenti insieme al gruppo aziendale e a quello dei coordinatori della pediatria che hanno permesso lo sviluppo del piano in questione. Quest’ultimo, denominato “Pet relax” è stato sostenuto anche dalla coordinatrice della pediatria del San Jacopo, Stefania Magnanensi, e dalla dottoressa Silvia Ghione la quale è intervenuta a nome del direttore della pediatria e della neonatologia dell’Azienda, Rino Agostiniani impossibilitato a partecipare all’evento.

L’avvio e il proseguo dell’iniziativa sono avvenuti anche grazie alla collaborazione tra fra Arianna Maggiali, direttore ostetricia professionale e Cristina Rossi, direttore continuità ospedale territorio.

Eroi del sorriso a quattro zampe, la missione etica del progetto 

La bambina e il cane (Fonte Pixabay)
La bambina e il cane (Fonte Pixabay)

Avviare una simile attività non è stata un’operazione semplice come conferma Monica Chiti che illustra le componenti essenziali del progetto: “Pet Relax” è stato il prodotto di un lungo lavoro fatto di collaborazioni diverse, tutte partite dallo studio delle linee guida nazionali, utili per capire l’esatto impiego del linguaggio. L’attività ludico creativa ideata, si inserisce nell’attività della terapia assistita poiché nel nostro ospedale non abbiamo pazienti con cronicità o lungodegenze.”

Un’attività che non si esaurisce nella provincia citata bensì deve essere estesa anche nella pediatria dell’ospedale Santo Stefano di Prato, affinché possa coinvolgere tutte le pediatrie della Ausl Toscana centro.

Un piano socio-educativo che evidenzia quanto l’interazione con gli animali costituisca una terapia efficace per una guarigione rapida, vissuta in totale serenità.

Il buon umore è il fattore essenziale per la buona riuscita della guarigione e chi meglio di un compagno a quattro zampe può riuscirci?

Potrebbe interessarti anche: 

B.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI