Home News Dov’è finito Lennu, il Boston Terrier del presidente Finlandese?

Dov’è finito Lennu, il Boston Terrier del presidente Finlandese?

CONDIVIDI

In Finlandia si sono tenute le elezioni presidenziali pochi giorni fa, e Sauli Niinisto ha vinto le elezioni, che si sono tenute il 28 gennaio 2018, con oltre il 60% dei consensi. Molti avrebbero pensato ad una mossa politico-canina. Dopo sei anni al vertice, Sauli Niinisto è certo della sua rielezione. Tanto popolare in patria quanto semi-sconosciuto all’estero.

Ancora più acclamato di lui, il fedele amico Lennu, un fantastico Boston Terrier di 7 anni. Perchè? Ebbene, sembra che il presidente Sauli sia solito portare con se il proprio fedele compagno durante ogni elezione o rappresentanza ministeriale e in giro per le sale presidenziali. Così, Lennu, un Boston Terrier si è conquistato il cuore dei suoi popolani Finlandesi.

Il cane in questione è divenuto super popolare in patria grazie ad una sua foto lanciata sul Web precisamente su Twitter facendo 50.000 visualizzazioni e oltre 150.000 like. Addirittura una pasticceria di Helsinki ha creato una torta appositamente per lui con la sua foto ritratta. Il pasticcere è stato intervistato dal NewYork Times, e ha affermato che la cosa più difficile da riprodurre era proprio il sorriso di Lennu. 

L’assenza di Lennu durante la campagna elettorale ha spaventato non poco i cittadini finlandesi. Ma la cosa che sta più preoccupando i finlandesi è l’assenza del piccolo cane durante le ultime campagne elettorali. Ebbene si sembra che Lennu si sia preso un virus, perché proprio a causa della sua cagionevole salute non abbia partecipato alle ultime conferenze, anzi durante le celebrazioni per la giornata dell’indipendenza rappresenta il veterinario del cane.

Il presidente stesso ha parlato dell’«influenza canina» che lo avrebbe colpito, per poi dire che il cagnolone di 7 anni si sarebbe ripreso. L’unica nostra preoccupazione è che di lui non si abbia ancora avuto notizia né traccia. La sua assenza però potrebbe essere una giusta mossa politica dettata dal fatto che il presidente era già certo di vincere le elezioni. E così è stato: ieri ha ricevuto oltre il 62% dei consensi. E così Lennu si è potuto evitare lo stress della campagna elettorale.

Aspetteremo notizie certe per dirvi come sta il piccolo Lennu, nel frattempo incrociamo le zampe!!

B.M