Home News Foto degli animali in via estinzione con tanti pixel quanti quelli vivi

Foto degli animali in via estinzione con tanti pixel quanti quelli vivi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:15
CONDIVIDI

Le foto degli animali a rischio di estinzione sono state pubblicate con tanti pixels tanti quanti sono gli elementi rimasti della loro specie.

foto animali estinzione

Gli animali di cui vi parleremo sono conosciuti come “megafauna carismatica” per una ragione. Alcuni animali in via di estinzione trasudano fascino, un fattore su cui gli ambientalisti hanno puntato al fine di trovare finanziatori per dei progetti per proteggerli (e, per estensione, per proteggere anche gli altri organismi che condividono i loro complessi ecosistemi).

È molto più probabile che le persone donino denaro per salvare un adorabile panda o una magnifica tigre piuttosto che per preservare un verme o lo scarafaggio di Gerlach. Tuttavia, anche vermi e scarafaggi sono parte integrante dei loro ecosistemi e meritano altrettanto assistenza quanto i loro connazionali più vistosi. Potresti quindi considerare gli animali in questa lista come i primi per cui preoccuparti seriamente senza dimenticare che non sono i soli ad essere in pericolo, con tutte le conseguenze correlate anche sugli organismi vegetali e su di noi stessi.

Panda gigante ( Ailuropoda melanoleuca )

panda (Fonte foto JJSmooth44)

Tutti adorano un panda. Questi potrebbero essere gli animali più carini che l’umanità ha già portato sull’orlo dell’estinzione. Dagli animali imbalsamati a quelli addestrati per spettacolo nelle arti marziali, i panda non hanno subito un buon trattamento.

La Cina, che ospita la popolazione selvaggia rimasta di meno di 2.500 individui, dalla fine degli anni ’80 ha istituito protezioni per il loro habitat più rigorose e il bracconaggio è quasi cessato. Il loro status è però comunque debole. Sono ancora soggetti a malattie, predazioni occasionali e a fame a causa della diminuzione del bambù di cui si nutrono.

Tigre ( Panthera tigris )

tigre del bengala (Fonte foto JJSmooth44)

Le “foreste della notte” della poesia The Tiger di William Blake, l’habitat delle sei sottospecie di tigre, stanno bruciando in fiamme. L’agricoltura indiscriminata, insieme al disboscamento e all’invasione umana, hanno ridotto enormemente l’habitat disponibile per questi felini, che richiedono ampie terre in grado di supportare i grandi erbivori che costituiscono la maggior parte della loro dieta.

Il bracconaggio, per i trofei e le parti del corpo utilizzati nella “medicina” asiatica, rappresenta però la più grande minaccia per le tigri. Probabilmente meno di 4.000 sono rimasti allo stato brado. Nel 2014, la Cina ha esplicitamente vietato il consumo di specie minacciate di estinzione, tra cui le tigri, le cui ossa, peni e altri organi sono ritenuti superstiziosamente dotati di poteri curativi magici.

Balena blu ( Balaenoptera musculus )

balena blu (Fonte foto JJSmooth44)

Ci sono meno di 25.000 balene blu, i più grandi animali del pianeta. Composte da diverse sottospecie, le balene blu si trovano in tutti gli oceani del mondo tranne l’Artico. Si ritiene che l’attuale popolazione sia stata ridotta fino al 90% dalla caccia alle balene nel 20° secolo. La caccia commerciale delle specie fu infine vietata nel 1966.

Il National Marine Fisheries Service degli Stati Uniti ha definito un piano di recupero nel 1998. Ha stipulato il mantenimento di banche dati fotografiche di singoli esemplari e la raccolta di dati genetici e migratori al fine di comprendere meglio la specie, che rimane a rischio a causa delle collisioni con le navi e dell’intrappolamento nelle reti da pesca.

Elefante asiatico ( Elephas maximus )

elefante asiatico (Fonte foto JJSmooth44)

La migliore ipotesi della IUCN sul numero dell’attuale popolazione di elefanti asiatici, che abitano 13 Paesi, è di circa 40.000-50.000. Quel numero potrebbe essere molto più basso in realtà; alcune regioni abitate dai grandi pachidermi sono inaccessibili a causa del territorio o delle tensioni politiche.

Oltre il 50% della popolazione è concentrata in India. La crescente popolazione umana lì, e altrove in Asia, crea danni agli elefanti sottraendo loro spazio e risorse. E mentre le zanne degli elefanti asiatici sono molto più piccole di quelle delle loro controparti africane, la specie asiatica è ancora cacciata per l’avorio, la carne e la pelle.

Gorilla ( Gorilla beringei e Gorilla gorilla )

Gorilla (Fonte foto JJSmooth44)

Ci sarebbero due specie di gorilla, quella orientale ( Gorilla beringei ) e quella occidentale ( Gorilla gorilla ) oppure tre sottospecie, il gorilla orientale, quello occidentale e i gorilla di montagna. Nonostante i dubbi sulla classificazione, tutti i gorilla sono in pericolo. Probabilmente ne rimangono solo circa 220.000 allo stato brado.

L’invasione del loro habitat e il bracconaggio di carne degli animali selvatici, usati come trofei e talismani magici hanno portato a perdite sostanziali nel numero dei gorilla. Poiché la loro struttura sociale è complessa e perché si riproducono lentamente – con le femmine che partoriscono al massimo una volta ogni quattro anni – la rimozione anche di pochi individui da un gruppo di gorilla può avere un impatto catastrofico sulla sua capacità di sopravvivere.

Orangotango ( Pongo pygmaeus )

Orangotango del Borneo (Fonte foto JJSmooth44)

“Orangotango” in malese significa “persona della foresta”. Sebbene morfologicamente possano assomigliare più ai Muppet  che alle persone, le loro sofisticate capacità cognitive sono davvero molto umane. Come i gorilla e gli scimpanzé, sono conosciuti per il loro uso di strumenti, proprio come noi umani.

A causa in gran parte del disboscamento e della loro cattura per il commercio esotico di animali selvatici usati come domestici, gli oranghi – limitati alle isole del sud-est asiatico del Borneo e Sumatra – sono meno di 60.000 secondo uno studio recente. A differenza di altre grandi scimmie, di solito sono solitari o vivono in gruppi di meno di tre elementi, il che li rende difficili da rintracciare e studiare.

Potrebbero interessarti anche >>> 

T.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI