Home News Francia, gatto decapitato, animali uccisi: l’ombra del killer seriale

Francia, gatto decapitato, animali uccisi: l’ombra del killer seriale

CONDIVIDI
gatto decapitato animali uccisi
(Pixabay)

In Francia, nei pressi di Rouen, un gatto è stato decapitato, altri animali domestici sono stati poi uccisi a fucilate: spunta l’ombra di un killer seriale.

Un gatto decapitato, cani e gatti uccisi con un fucile: una serie di uccisioni di animali vicino a Rouen sta allarmando la Francia. L’omicidio di un gatto a Déville-lès-Rouen (Seine-Maritime) il 19 maggio 2018 ha riacceso le speculazioni su un possibile serial killer di animali. La paura si diffonde ora tra i proprietari di animali. In tanti, sui social network, si sono detti sconvolti.

Leggi anche –> Gatto ucciso, aveva solo pochi mesi di vita: due 14enni le assassine – VIDEO

Il gatto Simba decapitato

A far riemergere le paura, l’uccisione di un povero gatto, che è stato decapitato. Altri animali – gatti e cani – sono stati uccisi dal fuoco del fucile nel maggio 2018. Per ora, la polizia non stabilisce un collegamento tra i due casi. Ma facciamo un passo per volta: sabato 19 maggio 2018, Helen viene avvertita che la testa del suo gatto Simba è stata trovata dalla polizia in un giardino a Rouen. Il gatto era stato vittima anche di terribili torture.

L’animale è stato visto l’ultima volta il giovedì precedente. Una denuncia contro ignoti è stata registrata dalla polizia per “atto di crudeltà verso un animale domestico”. La proprietaria di Simba ha raccontato: “Il mio gatto è stato visibilmente decapitato con un’ascia. E l’autore di questi ignobili fatti ha preso la testa ed è andato nel giardino di questa signora che non conosco, a Rouen”.

Secondo Infonormandie, un messaggio è stato lasciato vicino alla testa dell’animale affermando “metti via il tuo cane”. Informazioni che non si trovano nella denuncia presentata dalla vittima. In ogni caso, la donna pensa che la morte del suo gatto sia legata a tre altre uccisioni di animali avvenuti nel maggio 2018 a Mont-Saint-Aignan e Rouen.

Altri casi di animali uccisi vicino Rouen

Secondo una fonte giudiziaria, la polizia non stabilisce per il momento alcuna connessione tra questi diversi casi. “La zona non è la stessa, anche la modalità operativa”, sostiene la stessa fonte. In effetti, precedenti uccisioni di animali si sono verificate a Mont-Saint-Aignan e al confine tra questa città e Rouen, e gli animali bersaglio sono stati uccisi o feriti da colpi di fucile. La fonte sostiene comunque che ci sarebbe un sospetto per questi gravi fatti.

Per quanto riguarda il caso di Simba, “potrebbe anche essere una lite personale o di vicinato”. Ma saranno le indagini a fare luce sull’accaduto. La polizia, in queste ore, sta invitando alla calma. Se le paure dei proprietari sono tuttavia fondate, questi vengono invitati, in caso di violenza sui loro animali o di sospetto su una persona, ad “andare a comunicare le loro informazioni alla polizia, e non a mantenere la psicosi sui social network” .

Leggi anche –> Gatto ucciso a fucilate e sepolto: nei guai un uomo

GM