Home News Il furto fallisce, ladri uccidono cagnolino per vendetta

Il furto fallisce, ladri uccidono cagnolino per vendetta

CONDIVIDI
@Getty images

La bestialità degli uomini non ha mai limite: prova ne è l’orribile atto andato in scena a Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna, dove alcuni ladri erano penetrati ad inizio luglio all’interno di una abitazione occupata in quel momento soltanto da un cane di famiglia, un piccolo Chihuahua. Il quattrozampe deve avere evidentemente abbaiato in maniera alquanto rumorosa, come da consuetudine di questa specie quando sottoposta ad episodi particolari. La padrona di casa era via ed al suo ritorno le si è presentata la terribile scena. La 47enne ha subito avvertito i carabinieri dopo aver constatato che tutte le stanze della sua abitazione erano state messe sottosopra dai malintenzionati. E sul pavimento del soggiorno giaceva il corpo senza vita del povero cagnolino.

I ladri non trovano niente da rubare e si vendicano così

I ladri sarebbero penetrati all’interno della casa sfruttando una portafinestra lasciata incautamente aperta, ma non avrebbero trovato niente di valore da poter portare via, e per tutta ripicca si sono accaniti contro lo sfortunato Chihuahua. Altri episodi simili, ma senza il coinvolgimento di malcapitati animali almeno, erano avvenuti anche in altri comuni del Bolognese, come Monte San Pietro e Castel Maggiore. In quest’ultima circostanza i topi d’appartamento avevano sottratto denaro e preziosi per il rilevante valore di circa duemila euro, invece nel primo caso i ladri, senza identità e dei quali non è rimasta traccia, sono stati così abili da aprire una cassaforte contenente soldi in contanti e gioielli, oltre ad una pistola regolarmente detenuta dai proprietari. I Carabinieri stanno indagando su tutti questi eventi. Il mese scorso un cane era riuscito a mettere in fuga dei malviventi dalla abitazione dei suoi padroni, ma poi è successa una cosa veramente assurda.