Home News Una gatta torna a casa con un curioso biglietto: “Questo micio… “

Una gatta torna a casa con un curioso biglietto: “Questo micio… “

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:09
CONDIVIDI

Tula è una gatta di undici anni. Vive nel Regno Unito insieme alla sua proprietaria e un giorno è tornata a casa con uno strano biglietto attaccato al collare. Di chi era il messaggio?

Tula gatta
Tula (Foto Instagram)

La storia di cui vi parleremo oggi ha come protagonista Tula, una gatta di 11 anni. La micia vive insieme alla sua proprietaria, Cole Ckark, nel Regno Unito ed è solita uscire in modo solitario per gironzolare nel quartiere.

Un giorno però Tula è rientrata a casa con un curioso biglietto attaccato al collare. La proprietaria una volta notato quel piccolo pezzo di carta, in preda alla curiosità lo apre e non crede ai suoi occhi. In quel momento Cole ha capito il motivo delle uscite della sua micia.

Potrebbe interessarti anche: La bizzarra avventura di un gatto dal pelo giallo e dallo sguardo vivace -FOTO

Tula e il messaggio contenuto nel biglietto

Tula
Tula, il messaggio del biglietto (Foto Instagram)

Il messaggio proveniva da un ristorante vicino all’abitazione della donna ed era scritto a caratteri maiuscoli su di un foglio a righe. Sul biglietto c’era scritto esattamente: “Does this cat have a home? Always at Toby Carvery. 16/08/20”. Tradotto in italiano: “Questo gatto ha una casa? E’ sempre al Toby Carvery”. A quanto pare Tula era una cliente assidua del locale all’insaputa della sua famiglia.

La stessa Cole ha affermato che dopo aver letto il messaggio si è precipitata dal proprietario del locale per mettergli al corrente che Tula non era un randagio.

“Quando ho scoperto che la mia gatta frequentava questo ristorante ad Abbey Meads, nella città di Swindon, sono scoppiata a ridere. Si è recata lì in cerca di cibo, probabilmente seguendo i profumi che provenivano dal locale”.

La signora Clark inoltre ha evidenziato la felicità dello staff del ristorante nel sapere che Tula avesse una famiglia. Da sottolineare che la gatta ha sempre fame. Ma sarà stata la prima volta che la nostra protagonista abbia girovagato in cerca di spuntini? A toglierci qualsiasi tipo di curiosità la sua proprietaria.

“Tula frequentava spesso le case di riposo perché le davano del cibo, come un pezzo di panino oppure la carne. Una volta, e questo lo ricordo come se fosse successo oggi, ha portato a casa una salsiccia. Anche altri gatti hanno capito che seguendola possono avere del cibo per loro”.

A.F.