Home News I gattini randagi finiscono nella fogna e chiedono aiuto – VIDEO

I gattini randagi finiscono nella fogna e chiedono aiuto – VIDEO

Tre gattini randagi, tre fratelli finiscono nella fogna e chiedono aiuto attraverso uno di loro, che esce con la testa da un tombino

gattini fogna aiuto
Uno dei tre gattini finiti nella fogna chiede aiuto (Foto YouTube)

Non si sa come siano finiti nella conduttura che porta alla fogna, ma i tre gattini randagi hanno un disperato bisogno d’aiuto. Uno di loro, infatti, ha deciso di chiedere una mano arrampicandosi fin sopra un tombino. Per loro fortuna, qualcuno ha udito i miagolii disperati di quel cucciolo ed è intervenuto per salvarli.

I gattini randagi finiscono nella fogna e trovano l’aiuto che chiedono

gattini randagi fogna aiuto
I tre gattini randagi caduti nella fogna sono stati salvati grazie alla loro richiesta d’aiuto (Foto YouTube)

Purtroppo capita spesso che alcuni gatti di strada siano in difficoltà: vivere come randagi non è la cosa più facile del mondo. E lo sanno bene quei felini, finiti non si sa come in una conduttura che porta alla fogna. Forse ci sono andati per trovare riparo dalle intemperie, ma più probabilmente ci sono caduti accidentalmente.

Erano piccoli e indifesi, per questo avevano bisogno di una mano. Uno dei tre fratellini, allora, ha deciso di arrampicarsi e di sporgere la testolina da un tombino. Miagolava disperato, cercando di attirare l’attenzione di qualcuno che potesse estrarli da lì. Per loro fortuna qualche passante si è accorto ed è intervenuto, estraendo i micini dalla fogna, come dimostra questo video.

Ti potrebbe interessare anche: Il gatto salvato dal tritarifiuti poco prima di finirvi dentro

Dopo  essere stati portati via dalla fogna, i gattini hanno trovato un rifugio pronto ad ospitarli. Due di loro si sono rivelati molto socievoli, mentre il terzo rimaneva a distanza: probabilmente era il micio più traumatizzato dall’accaduto e dalla vita di strada. Come si vede nella clip, infatti, due felini giocano quasi spensierati, come se nulla fosse accaduto. L’altro, invece, se ne sta in disparte.

Ti potrebbe interessare anche: Prendersi cura di un gatto traumatizzato: consigli per la gestione

Piano piano, però, anche il gattino europeo più problematico si è aperto: ha impiegato forse più tempo degli altri per superare i ricordi terribili legati a ciò che gli è capitato, ma alla fine ci è riuscito. Ora i tre pelosetti aspettano solo una casa che si prenda cura di loro. 

Matteo Simeone