Home News Gattini sommersi dal petrolio, ora hanno una nuova vita

Gattini sommersi dal petrolio, ora hanno una nuova vita

CONDIVIDI

gatto1

L’estate scorsa due gattini appena nati sono sopravvissuti a una catastrofe naturale: la regione  del Nefteyugansk, in Siberia, è stata sommersa da una vischiosa massa nera, un misto di petrolio e acqua, a causa della concomitanza di un’inondazione del fiume Ob e di una fuoriuscita di petrolio dovuta alla rottura di alcuni tubi di trivelle. Gli animaletti sono stati salvati da Anatoly Tuptey, che ha sentito il loro lamentarsi proveniente da un’abitazione allagata e si è immerso per prenderli. Li ha trovati completamente ricoperti di petrolio e aggrappati a una tavola di legno galleggiante ma è arrivato fortunatamente in tempo per evitare il peggio. Il ragazzo li ha accolti nella sua abitazione dandogli tutte le cure e le attenzioni che meritavano e che gli sono state negate da chi abitava in quella casa nel momento in cui è stata allagata. Ora questi due bellissimi gattini, oltre ad avere un nuovo umano, hanno anche un nuovo amico peloso: il cane di Tuptey.