Home News La signora di 91 anni e il gatto depresso si salvano a...

La signora di 91 anni e il gatto depresso si salvano a vicenda la vita

Il gatto era depresso nel rifugio, lei, una signora di 91 anni, lo era nella casa di riposo: adottandolo, gli e si salva la vita

gatto depresso salvato 91 anni
Gattino depresso (Foto Pixabay)

Tigger è un gatto che ha passato brutti mesi in un rifugio, solo e depresso, poi una donna di 91 anni gli ha salvato la vita, adottandolo. Lui, a sua volta, ha colmato la sua solitudine. Si tratta di una storia commovente, un racconto in cui due vite si incontrano e si riescono a compensare, riempiendo il vuoto che prima stava piano piano soffocando i due protagonisti.

Come ha inizio la storia di Tigger, il gatto depresso

gatto depresso salvato 91 anni
Un gatto giù di morale (Foto Pixabay)

Tigger è un micio che ha una triste storia alle spalle: il suo precedente proprietario, infatti, è morto di vecchiaia. Da quel momento, il felino è rimasto orfano, triste per la sua perdita. Il micio soriano è così stato adottato dal rifugio Felines & Friends New Mexico. Tuttavia, all’interno della struttura l’animale ha continuato a soffrire di depressione. 

Tigger si nascondeva sotto il letto, faceva fatica a mangiare e piangeva molto spesso. Una non vita continuata per tre mesi, ovvero fino a quando le strade di una signora di 91 anni e del felino si sono incrociate, dando vita a un’amicizia che ha cambiato l’esistenza di entrambi.

La signora di 91 anni adotta il gatto depresso e salva la vita di entrambi

gatto depresso salvato 91 anni
Tigger e Amy sul divano (Foto Facebook)

Amy è una donna di 91 anni che vive in una casa di riposo. Un giorno, la donna stava sfogliando una rivista di gatti ha espresso il desiderio di volerne uno. “Da quando è iniziata la pandemia lei vive isolata e soffre anche di piccole perdite di memoria“, racconta la figlia della signora. Dunque cercava qualcuno che le facesse compagnia.

Fortunatamente nella sua casa di riposo ammettono gli animali, e così ho subito contattato il rifugio più vicino“, ovvero quello in cui viveva Tigger. La signora ha scelto di adottare il micio, trovando in lui nuovo amico. I due, infatti, sono subito andati d’amore e d’accordo: Amy apprezza soprattutto le coccole del suo nuovo compagno, anche lui anziano.

Grazie alla sua nuova proprietaria, il gatto depresso ha ritrovato a sua volta la voglia di vivere: Tigger si comporta con la donna in modo molto affettuoso. Per guarire dalla sua depressione, in fondo, il micio aveva solo bisogno di qualcuno che lo amasse come meritava.

Ti potrebbe interessare anche: Il gatto soffre di solitudine? Perché e come evitarlo

Matteo Simeone