Home News Gatto torna a casa dopo due mesi e 400 km: merito del…campo...

Gatto torna a casa dopo due mesi e 400 km: merito del…campo magnetico terrestre

CONDIVIDI

I gatti sono animali davvero in grado di stupire a volte con il loro comportamento. Approfondite osservazioni hanno portato alla luce alcune loro peculiarità, come il fatto di sapere adattarsi in pochissimo tempo alle situazioni esterne nelle quali vengono coinvolti, sia dal punto di vista relazionale con l’uomo o con eventuali altri animali che da quello prettamente oggettivo, quando ad esempio si tratta di dover sopportare condizioni climatiche sfavorevoli. Inoltre è stato acclarato che i gatti sanno sfruttare il magnetismo terrestre, unendolo alle loro sviluppatissime capacità di orientamento.

Difatti queste caratteristiche hanno portato un bel micio a ritrovare la via di casa a distanza di due mesi e ben 400 km. Si tratta nella fattispecie di una femmina, Holly, dell’età di 4 anni e che è riuscita a compiere una impresa di certo non comune a tanti, persone ed animali. Il fatto è avvenuto a Palm Beach, nello stato americano della Florida, dopo che i suoi proprietari ne avevano perso le tracce a Daytona. A testimonianza del fatto che si trattasse di un episodio realmente accaduto e non di una delle tante bufale in cui è possibile incappare in giro, i suoi padroni hanno messo a disposizione le tracce registrate dal microchip appositamente impiantato a suo tempo nel felino.

Gatti capaci di stupire, il loro segreto sta nel saper interpretare il campo magnetico della Terra

Va detto che quanto compiuto da Holly non rappresenta un record, in termini strettamente numerici. Altri suoi simili hanno saputo fare persino di meglio. C’è per esempio Sugar, un gatto che sempre in America fu in grado di percorrere 2400 km in un anno pur di tornare a casa. Oppure ecco la storia di Suti. Che seguì il suo padrone in un trasloco in Oregon da una località all’altra. Il tutto facendo affidamento sulle proprie forze, dopo 5 mesi e 150 km attraversati.

Ma questo testimonia che, a meno che non ‘incarceriate’ un gatto in un ambiente chiuso, questo sarà sempre capace di cavarsela e di trovare il miglior epilogo possibile per lui. E ciò, come detto, anche a causa del magnetismo terrestre. Che i mici sanno ‘leggere’ avvertendolo in base all’intensità recepita. Intanto dalle nostre parti scattano le precauzioni per tutelare questi splendidi animali.