Home News Gatto riceve lettera minatoria: “Metterò esche avvelenate”

Gatto riceve lettera minatoria: “Metterò esche avvelenate”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:18
CONDIVIDI

Un gatto ha ricevuto una lettera minatoria e rischia di morire. La proprietaria allarmata ha subito chiesto aiuto. 

Gatto riceve lettera minatoria: "Metterò esche avvelenate" (Foto Facebook)
Gatto riceve lettera minatoria: “Metterò esche avvelenate” (Foto Facebook)

Oggi vi racconteremo una storia alquanto singolare e triste. Non parleremo di maltrattamento o abbandono di animale domestico, bensì di minacce. Può apparire strano per molti, ma vittime di minacce, a quanto pare, lo sono anche gli animali.

Il racconto di oggi ha come protagonista un gattino che ama uscire di casa per fare delle passeggiate, ma a quanto pare si ferma a fare i suoi bisognini del giardino del suo vicino di casa. Sarà vero? Non abbiamo certezze su questo, mentre ne abbiamo su una missiva inviata dal proprietario del terreno recintato alla proprietaria del nostro amico a quattro zampe.

La proprietaria, incredula si è spaventata davanti al contenuto della lettera e, in preda al panico ha deciso di contattare subito le forze dell’ordine per chiedere il loro aiuto immediato.

Se siete curiosi di conoscere i dettagli di questa vicenda singolare, proseguite nella lettura.

Potrebbe interessarti anche: Surf Dog Surf-A-Thon, il concorso dei cani che fanno surf – VIDEO

Gatto riceve lettera minatoria: “Metterò esche avvelenate”

Gatto riceve lettera minatoria: "Metterò esche avvelenate" (Foto Facebook)
Gatto riceve lettera minatoria: “Metterò esche avvelenate” (Foto Facebook)

“Non verranno accettate altre incursioni, ci vedremo costretti a mettere esche avvelenate”. Con questa lettera minatoria, un uomo avrebbe avvertito la proprietaria di un gattino che, secondo le prime testimonianze, utilizzerebbe l’erbetta del vicino per fare i propri bisogni.

Dopo la lettura di questa missiva, la proprietaria del micio non dorme notti tranquille perché ha paura di perdere il suo amatissimo amico a quattro zampe. Da qui la decisione della donna di chiedere aiuto ai carabinieri e al comitato My Fido.

L’associazione, attraverso Giuseppe Abbate, ha avvisato i cittadini della zona con un post pubblicato sulla pagina Facebook. Abbate ha informato tutti sull’accaduto condividendo la lettera minatoria che la donna ha ricevuto.

Da qui è scattata subito l’allerta. Infatti, l’associazione ha invitato gli abitanti di via Piave a prestare la massima attenzione nei dintorni ai propri animali domestici.

Non solo, l’invito di massima attenzione è rivolto anche ai bambini. Il comitato inoltre sottolinea: “se notate qualcosa di sospetto o sintomi di avvelenamento nei vostri animali vi preghiamo di denunciare subito alle forze dell’ordine e segnalarcelo. Anche la sola minaccia di spargere veleno è reato”.