Home Gatti Alimentazione Gatti Il gatto può mangiare i mirtilli? Rischi e benefici di questo alimento

Il gatto può mangiare i mirtilli? Rischi e benefici di questo alimento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:45
CONDIVIDI

Anche se la frutta non rientra nella dieta naturale del gatto, alcuni alimenti vanno bene anche per lui. Il gatto può mangiare i mirtilli? Scopriamolo insieme!

Il gatto può mangiare il mirtillo? (Foto Adobe Stock)
Il gatto può mangiare il mirtillo? (Foto Adobe Stock)

Tra i tanti frutti che l’estate ha da offrire ci sono i mirtilli. Frutti del bosco, piccoli, dolci, ottimi da servire freschi per combattere la calura dell’estate. Ovviamente durante questa stagione non siamo i soli ad avere caldo. Anche i nostri animali domestici hanno lo stesso problema. I gatti possono mangiare i mirtilli? Vediamo cosa dicono gli esperti.

Potrebbe interessare anche: Frutta e verdura per il gatto in estate: elenco e consigli utili

Mirtilli sì, mirtilli no

Il gatto può mangiare il mirtillo? (Foto Pixabay)
Il mirtillo è un frutto tipico dell’estate (Foto Pixabay)

Il gatto ha delle esigenze nutrizionali ben specifiche, e per questo, prima di dar da mangiare al nostro piccolo felino un nuovo alimento, dobbiamo sempre prima informarci se sia consigliato o meno per la sua salute. Il mirtillo, e tutta la frutta in generale, non fa eccezione. Ciò che può andare bene per il nostro metabolismo spesso non corrisponde al benessere del gatto.

Ma i gatti possono mangiare mirtilli? La risposta è sì, ma con le dovute precauzioni del caso. Il motivo? Il gatto è un animale carnivoro. Ed anche se si sono trasformati nelle nostre piccole tigri da salotto, continuano a conservare il DNA e tutte le caratteristiche tipiche del gatto selvatico. Per questo motivo la loro dieta deve essere costituita al 90% da carne. E’ nella loro natura. Non assecondarla sarebbe un errore per la dieta del gatto.

In natura il gatto non mangia frutta, che non rientra assolutamente nel loro regime alimentare. Questo però non significa che non possiamo darne da mangiare al nostro gatto. E’ vero che non  tutti i frutti vanno bene, ma i mirtilli rientrano fra quelli che il gatto può mangiare, grazie ai benefici per assicura al loro corpo.

I benefici del mirtillo per il gatto

Il gatto può mangiare il mirtillo? (Foto Pixabay)
Il gatto può mangiare il mirtillo? (Foto Pixabay)

Volete il vostro gatto sempre giovane e in forma? Allora il mirtillo è il frutto che fa per voi (e per lui). Il motivo? E’ un alimento che contiene un alto numero di antiossidanti, che, tra le altre cose, rallentano l’invecchiamento del gatto. Ma aiutano anche a prevenire malattie come il tumore, e aiutano nell’infiammazione delle vie urinarie del gatto.

Senza contare che tanti alimenti per gatti che troviamo al supermercato contengono estratti di mirtillo. Attenzione però, si tratta di prodotti trattati in modo adeguato per far si che non influiscano sui livelli di zucchero del nostro micio. Non è la stessa cosa di dare al gatto mirtilli freschi. Per questo dobbiamo stare attenti nel dare le giuste dosi di questo frutto.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto che invecchia: la salute e il suo comportamento

I rischi

Il gatto può mangiare il mirtillo? (Foto Pixabay)
Un eccessivo consumo di mirtillo può causare dei problemi di salute per il tuo gatto (Foto Pixabay)

Nonostante i grandi benefici che i gatti possono avere dal mangiare mirtilli, ci sono anche dei rischi che non si possono ignorare. Il mirtillo, come tutta la frutta, non rientra nella dieta naturale del gatto. Mangiando mirtilli abitualmente (ancor peggio se in grandi quantità, anche sostitutive di un pasto) può causare a lungo termine dei problemi di salute.

Il pericolo principale è rappresentato dal diabete felino. L’assunzione di zuccheri per lunghi periodi di tempo può essere deleteria e va assolutamente evitata. Nei casi meno gravi una grande quantità di mirtilli può comunque causargli problemi digestivi.

Alcuni consigli utili

Il gatto può mangiare il mirtillo? (Foto Pixabay)
Il gatto può mangiare il mirtillo? (Foto Pixabay)

Si sa, i gatti hanno il palato molto esigente (alcuni anche più del nostro)! Insomma, anche per i mirtilli dovrai stare ben attento a cosa devi portargli in tavola. Scherzi a parte, i gatti hanno un’alimentazione diversa dalla nostra, e ci sono alcuni accorgimenti da adottare, utili per preservarne la salute:

  • Mirtilli freschi: i gatti mangiano sempre cibo fresco. Per questo tendiamo, anche scherzosamente, a dipingerlo come un animale snob. Ma non è proprio così. Si tratta di esigenze che derivano dal suo dna di cacciatore, che conserva tuttora. In natura è abituato a pasti sempre freschi e frequenti. Lo stesso vale anche per la frutta e quindi per i mirtilli;
  • Anche cotti: Si sa, i gusti non sono uguali per tutti. Questo vale anche per i gatti. Se al tuo i mirtilli freschi non piacciono, prima di rinunciare definitivamente, prova a farglieli assaggiare cotti. Non perderanno nessuna delle loro qualità e…potrebbero piacergli!
  • Attenzione a ciò che comprate: è un consiglio universale e sempre valido per ogni prodotto che acquistiamo. Ovviamente, vale anche per i mirtilli che diamo da mangiare al nostro gatto. Sempre meglio sciacquare con acqua corrente il frutto, prima di farglielo mangiare:
  • I mirtilli a… merenda: Ricorda di dare i mirtilli al tuo gatto solo per brevi spuntini. I gatti devono mangiare più volte al giorno, facendo dei piccoli pasti. I mirtilli sono l’ideale per un piccolo break nella loro giornata faticosissima!
  • Non esagerare: la moderazione è sempre molto importante. Ricordiamo ancora una volta che la frutta non fa parte della loro dieta naturale. Ed inoltre hanno uno stomaco e un metabolismo completamente diversamente dal nostro. Quindi dai al tuo gatto pochi mirtilli alla volta; 2 o 3 per spuntino è il numero ideale.

Antonio Scaramozza