Home News Gatto salvato dalle macerie dopo 100 ore: la vita vince sul terremoto

Gatto salvato dalle macerie dopo 100 ore: la vita vince sul terremoto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:32
CONDIVIDI

Dopo il terremoto in Turchia dello scorso 30 ottobre, un gatto è stato salvato dalle macerie dopo esser stato sepolto per 100 ore. Molti altri felini sono usciti vivi dal disastro

gatti terremoto turchia
Uno dei gatti salvati dalle macerie dopo il terremoto in Turchia (Foto YouTube)

Un terremoto ha devastato la città di Izmir, in Turchia, dove un gatto è stato sepolto dalle macerie per 100 ore e poi salvato. Si parla della scossa di magnitudo 6,6 che ha colpito la città turca di Izmir lo scorso 30 ottobre e che ha seppellito uomini e animali sotto i calcinacci. In questi giorni, molti felini stanno venendo estratti dalle rovine.

Terremoto, gatti salvati dalle macerie anche dopo 100 ore

gatto salvato 100 ore turchia
Gatto salvato dai pompieri (Foto Pixabay)

Fra le decine di animali salvati, dopo cinque giorni un gatto è stato estratto vivo da uno dei palazzi distrutti dal sisma. Una vera e propria catastrofe per la città di Izmir, che prova a rinascere attraverso le stante storie di amici a quattro zampe sopravvissuti al disastro, magari trovati vivi dopo molto tempo.

Come Mestan, il micio salvato dalle macerie dopo 100 ore passate in una trappola di calcestruzzo. Il felino è sopravvissuto al crollo di un edificio di due piani, ed è riuscito a riabbracciare il suo proprietario. Per giorni è stato sotto le macerie anche un gatto cieco: il suo proprietario non ce l’ha fatta, ma lui è riuscito comunque a trovare una via di fuga. Nonostante la disabilità, infatti, l’animale è uscito dal labirinto di detriti grazie a una strada aperta dai soccorritori.

Nel video qui sopra, si vede una squadra di vigili del fuoco impegnata nel salvataggio del micio non vedente. L’operazione è stata resa possibile grazie all’aiuto di un cane da soccorso, addestrato appositamente per il soccorso dopo catastrofi naturali.

Dopo il sisma, tanti orfani cercano una famiglia

gatto turchia terremoto
Un gatto salvato dalle macerie, accudito dal veterinario Buse Erten (Foto Facebook)

Il gatto cieco salvato dai calcinacci è stato preso in cura dal veterinario Buse Erten. Lo specialista sta facendo molto per gli animali colpiti dal sisma: 63 di loro sono stati affidati alle sue cure. Lui, però, fa molto di più: sta infatti cercando di trovare a ciascuno una nuova famiglia.

Molti, infatti, hanno perso i loro proprietari nel sisma e ora hanno bisogno di una casa che li accolga. Così come accaduto a Pudra, altro gatto terremotato adottato dal cantante turco Haluk Levent. Storie che ricordano quella di Toros, gatto turco adottato dal sindaco della sua città in seguito a un altro sisma.

Ti potrebbe interessare anche: Comportamento degli animali prima del terremoto

Matteo Simeone