Home News Un gatto viene rianimato dai Vigili del Fuoco: salvataggio in extremis

Un gatto viene rianimato dai Vigili del Fuoco: salvataggio in extremis

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:54
CONDIVIDI

Un gatto viene prima rianimato e poi salvato in extremis dai Vigili del Fuoco. Il posto dove era finito non era per niente facile da vedere.

gatto salvato vigili del fuoco
Il Vigile del Fuoco rianima il gatto (Foto Facebook Oasi Felina di Pianoro (BO)

Caldo o freddo c’entrano poco. Nei diversi periodi dell’anno, siano essi l’inverno o l’estate, l’autunno o la primavera, i nostri amici a quattro zampe, spesso, si vanno a infilare in posti “proibiti”. A volte per loro è un’abitudine da poco conto: uscire o entrare non produce alcuna differenza.

Altre volte, invece, entrare è un gioco da ragazzi, ma uscire diventa un tantino più complicato. E spesso, la complicazione, può trasformarsi in un vero e proprio dramma. Un angolo non calcolato bene, uno spiraglio più piccolo, una trappola inaspettata sono tutti fattori, o meglio, situazioni che potrebbero portare ad eventi che definirli spiacevoli è dir poco. Come stava per accadere al gattino in questione, rimasto intrappolato in un luogo che si poteva trasformare in una vera e propria gabbia mortale.

Ti potrebbe interessare: Svezia, il gatto Rojo irrompe nella conferenza del parlamentare – VIDEO

Il gatto salvato dai Vigili del Fuoco: intrufolatosi per “partire”

gatto salvato vigili del fuoco
Vigili del Fuoco in azione per salvare il gatto (Foto Facebook Oasi Felina di Pianoro (BO)

È successo all’interno di un’azienda, a Pianoro, piccolo comune della provincia di Bologna. L’amico a quattro zampe in questione, che ha rischiato di rimetterci la vita, è un piccolo gattino. In uno dei compartimenti aziendali c’era parcheggiato un furgone. Il felino è andato per infilarsi nel vano motore e non è più riuscito. Fortunatamente, grazie al proprio miagolio, il gatto, dopo un po’ di tempo, ha iniziato ad attirare l’attenzione di qualche impiegato.

L’attenzione si è poi tramutata in azione. I lavoratori accorsi sul posto hanno compiuto il miglior gesto che si potesse fare in quel momento: chiamare i Vigili del Fuoco, che sono arrivati prontamente sul posto. Il gattino era in pessime condizioni e gli è stato somministrato subito l’ossigeno. Quest’ultimo ha avuto un impatto salvifico nella vita del gatto che, piano piano, ha ripreso a respirare.

Ti potrebbe interessare anche: Gatto salvato dai pompieri dopo una caduta di alcuni metri: si cerca…

Dopo averlo rianimato perbene ed essersi assicurati della sua stabile condizione fisica, i pompieri hanno lasciato spazio ad un veterinario. Infine, quando il peggio è passato, lo hanno trasportato all’oasi felina di Pianoro.

Davide Garritano