Home News Gatto terrorizzato trovato sotto un ponte: storia a lieto fine

Gatto terrorizzato trovato sotto un ponte: storia a lieto fine

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:55
CONDIVIDI

Un gattino abbandonato è stato ritrovato sotto un ponte da una ragazza che oltre che ad aiutarlo lo ha adottato. 

Gatto terrorizzato trovato sotto un ponte (screenshot YouTube)
Gatto terrorizzato trovato sotto un ponte (screenshot YouTube)

Abbandonare un animale è un reato, salvarlo dalla strada invece è un’opera che compiono persone che hanno un cuore grande e che amano cani, gatti e così via. Ogni abbandono, nella maggior parte dei casi è seguito spesso da un salvataggio, proprio come nella storia di oggi.

Una ragazza, un’amante degli animali, un giorno mentre passeggiava ha trovato un gattino sotto un ponte che era appeso sulla barricata con le unghie. La ragazza non era sola, con lei c’era suo fratello. È stato lui a prendere il gattino ma come egli stesso ha affermato: “Il micio era terrorizzato”.

I due si sono subito innamorati del micio ma è stata Nada a volerlo portare a casa sua. Chi ama gli animali e ne vede uno difficoltà si comporta come lei, ma scopriamo insieme nel paragrafo successivo cos’è successo al gattino nei giorni che hanno seguito il salvataggio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Wallace, il gatto abbandonato che è tornato a vivere

Gatto terrorizzato trovato sotto un ponte: storia a lieto fine

Gatto terrorizzato trovato sotto un ponte (screenshot YouTube)
Gatto terrorizzato trovato sotto un ponte (screenshot YouTube)

Nada, la ragazza che ama gli animali, ha portato a casa sua il gattino american short hair che aveva trovato sotto un ponte. Il nostro amico a quattro zampe aveva bisogno di affetto e di mangiare, così Nada lo mise in una stanza e gli diede il cibo che aveva preso per il suo gatto Kimchi.

Dopo qualche giorno, dopo che il gattino si era ripreso e aveva iniziato a fidarsi della ragazza e a instaurare un rapporto di amicizia con Kimchi, Nada ha deciso di farlo visitare da un veterinario.

Il dottore dopo averlo visitato constatò che il gattino era in buone condizioni, ma l’esperienza vissuta lo aveva portato a subire qualche contusione, guaribile in pochi giorni.

Nada era felice e si è innamorata del gattino al punto tale da volerlo sempre con lei. Lo ha adottato, ma non sa ancora quale nome dargli, però l’importante è che sta bene e che ha una mamma e un fratellino con il quale giocare e condividere tantissimi momenti della giornata.