Home News Genova, crollo del ponte: i cani dei vigili del fuoco

Genova, crollo del ponte: i cani dei vigili del fuoco

CONDIVIDI
cane soccorso
Cane Genova

Cani da soccorso a Genova

240 uomini provenienti da tutta Italia per soccorrere vite umane.  Squadre dei vigili del fuoco ma anche unità cinofile per individuare la presenza di persone sotto le macerie. Le immagini del crollo del Ponte Morandi a Genova e dei soccorsi hanno fatto il giro del mondo.

Leggi anche–> Dramma Genova, crolla ponte. Sale bilancio delle vittime, persone e animali evacuati dalle case: “disastro immane” – VIDEO

Per ore intere, sono proseguite senza sosta le ricerche in una corsa contro il tempo. Il bilancio delle vittime ha continuato a salire, arrivando a 39 morti accertati, tra cui tre bambini di 8, 12 e 13 anni. Ci sarebbero anche 16 feriti, di cui 12 in codice rosso, e una decina di dispersi.

Tra i video più noti e rimbalzati in rete, quelle di un vigile del fuoco che si carica sulle spalle il suo cane addestrato al soccorso. Si tratterebbe di Alberto Gazza, vigile del fuoco che il suo cane Cartier, un Golden Retriever di sette anni, aveva già operato nel Centro Italia, dopo il terremoto, contribuendo a recuperare ben cinque corpi, purtroppo senza vita.

Squadre di unità cinofile provenienti da diverse regioni, dal Piemonte al Veneto, dalle Marche al Lazio. Molti esemplari erano stati già coinvolti nelle zone più colpite dal Terremoto che nel 2016 ha colpito ad agosto e ad ottobre il centro Italia.

Tra le macerie è anche stato estratto vivo un cane, che era rimasto sepolto tra le lamiere dell’auto nella quale viaggiava con il padrone. I vigili del fuoco hanno sentito abbaiare il cane, riuscendo ad individuarlo e a salvarlo. Purtroppo non c’è stato nulla da fare per il padrone, ritrovato senza vita accanto all’animale.

  Ecco il video del cane delle unità cinofile

 

 

C.D.