Home News Giovanni Antonio e il cane Dinamo: una storia che ha commosso tutti

Giovanni Antonio e il cane Dinamo: una storia che ha commosso tutti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:57
CONDIVIDI

È tornata alla cronaca, per una fuga poi rientrata nella normalità, la storia di Giovanni Antonio e il suo cane Dinamo: due amici davvero inseparabili. 

giovanni antonio cane dinamo
Giovanni Antonio assieme al suo amico Dinamo (Fonte Twitter)

Quando al mondo si dice che gli animali possono compiere dei veri e propri miracoli non si sbaglia affatto. Ovviamente si parla di miracoli sotto forma d’affetto. Due esseri viventi che si uniscono, molto spesso nel momento del dolore, per poi non lasciarsi mai più, fino a vivere quasi in simbiosi.

Abbiamo accennato poc’anzi al dolore: una componente della nostra vita che spesso evitiamo ma che, fondamentalmente, chi per prima o chi per dopo, è lì, vicino a noi, pronta a venir fuori in un colpo dolo. Essendo una componente della vita, agisce come le altre, né più né meno.

Nel momento del dolore si sono uniti Giovanni Antonio e il cane Dinamo, che già dal nome fa capire quanta forza possa esserci in lui. Una storia che parte da lontano, per poi incontrare un momento davvero intenso e difficile da superare, e poi finire con una “mezza fuga” tornata presto alla normalità.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO: Adotta sei cani con disabilità per regalargli una vita meravigliosa

Uniti nel dolore: la storia di Dinamo e di Giovanni Antonio è un inno alla vita che rinasce

cane dinamo
Il cane Dinamo in primo pianto (Fonte Twitter)

Un inno alla vita. È quello che riecheggia dopo che il tonfo del dolore è arrivato nella nostra vita. Per chi riesce a uscirne l’inno suona con grandi tromba all’entrata del nuovo percorso che si va formando. La stessa melodia che è tornata a suonare per Giovanni Antonio, rimasto sulla sedia a rotelle nel lontano 2018 dopo un incidente stradale.

Quando, però, il ragazzo, dopo il brutale incidente deve affrontare la vita “lì fuori” il padre, Mimmia, si accorge di quante barriere architettoniche esistono e possono, anzi impediscono, il normale svolgimento della vita fuori le mura domestiche per una persona con disabilità. Per questo, con il tempo, decide di iscriversi a un’associazione di volontariato dal nome “Non metteteci i bastoni tra le ruote”.

Giovanni Antonio, però, dentro casa ha qualcuno che in questi casi può salvare l’umore e la vita stessa dopo uno choc subito in questa modalità. Il suo “bastone della vecchiaia” è Dinamo, il cane di famiglia. Quest’ultimo, non appena capisce la situazione, è il primo a non lasciare o perdere di vista il suo amico. Ogni volta che c’è una smorfia di dolore, Dinamo è pronto ad agire e guai a chi si mette tra lui e il suo amico.

Dinamo, però, qualche giorno fa ha giocato un brutto scherzo a tutti quanti. Per un lasso di tempo è sparito da casa, quasi fosse un fuga. Ma a quel punto indovinate chi si è messa all’opera, tra la rete e la solidarietà fatta di materia? L’associazione poc’anzi citata, che ha mobilitato molto persone finché non si è riusciti a ritrovare Dinamo che, appena ha rivisto Giovanni, gli è saltato letteralmente addosso e rimanere, ora e per sempre, insieme a lui.

Davide Garritano