Home News Hachika: è stata al fianco del suo compagno investito per due mesi

Hachika: è stata al fianco del suo compagno investito per due mesi

CONDIVIDI

In un precedente articolo abbiamo ricordato quanto in realtà gli animali abbiano una coscienza e ce lo dimostra questa dolcissima cagnolina chiamata Hachika, protagonista di una bellissima storia di fedeltà, rimanendo per due mesi nel luogo in cui il suo compagno di scorribande è morto. Nonostante siano passati i giorni e le settimane e che il corpo del povero animale si sia lentamente putrefatto e decomposta, Hachika non si è mai allontanata da quel punto, se non per cercare del cibo o da bere. Dopo le sue escursioni, quella tenera randagia tornava sempre nello stesso punto, vicino al compagno dove si metteva a riposare.

Un comportamento che ha colpito un residente della zona ch si è accorto della presenza del cane, rimasto per settimane sul bordo della strada. L’uomo ha così chiamato un’associazione animalista “no kill” ovvero che non applicano l’eutanasia negli Stati Uniti per poter salvare la randagia. Sul posto si è precipitata una volontaria che prima di avvicinare Hachika ha passato diversi giorni ad osservarla. Il cane camminava nella stessa area, senza mai allontanarsi, lungo un canale, poi attraversava dei campi, un canale d’irrigazione per raggiungere infine il corpo del suo amico. E ogni giorno, Hachika ripeteva lo stesso rituale, restando accucciata vicino al cadavere anche sotto al suole cuocente.

I volontari hanno escogitato un piano per catturarla. Inizialmente, Hachika sembrava terrorizzata ma si è poi fidata: “Non ha mai abbandonato l’idea di allontanarsi dal suo amico in questi mesi. Abbiamo raccolto i resti del cadavere e li abbiamo cremati per sistemarli in un piccolo contenitore in modo che Hachika lo abbia sempre vicino a sé”.

A distanza di pochi giorni, Hachika è stata adottata e nella sua nuova famiglia ha trovato un altro amico con il quale condividere le sue giornate e al quale donare quell’affetto di cui solo lei è capace, come ha dimostrato in quei mesi passati a vegliare il corpo del suo vecchio compagno.