Home News Hong Kong vieterà import/export dell’avorio

Hong Kong vieterà import/export dell’avorio

CONDIVIDI

@Getty images

@Getty images

 

Una decisione definita storica per la tutela degli elefanti. La regione amministrativa speciale della Cina, Hong Kong ha annunciato di vietare l’import e l’export di avorio. E’ quanto ha confermato il chief executive della Regione Leung Chun-ying, spiegando che “il governo è molto preoccupato circa la caccia di frodo degli elefanti in Africa. Avvieremo al più presto l’iter legislativo per bandire l’importazione e l’esportazione dei trofei di caccia all’elefante”.

Una presa di posizione importante in quanto proprio Hong Kong è uno degli hub, crocevia, principali del commercio mondiale dell’avorio, dove transitano senza controllo migliaia di container con avorio, proveniente dall’Africa, testimoniato da un sequestro record, risalente al 2013, di 8mila chili di avorio

L’amministrazione mira ad individuare anche altre misure per abolire il commercio dell’avorio sul territorio. L’avorio  è molto apprezzato dai collezionisti cinesi. Le zanne sono sia trasformate in oggetti che impiegate nella medicina tradizionale cinese.

Lo scorso anno, l’organizzazione Save the Elephants aveva pubblicato un rapporto nel quale evidenziava che il mercato dell’avorio di Hong Kong stava portando i pachidermi all’estinzione. Secondo le stime, 242 tonnellate di avorio sono state vendute a Hong Kong tra il 1990 e il 2008, in media 13 tonnellate l’anno. Proprio in questi giorni dalla riunione del Comitato permanente della Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (Cites) era stato lanciato l’allarme sulla strage degli elefanti in Africa (clicca qui), ricordando che proprio la Cina rappresenta il 70% della domanda mondiale di avorio e in base alle stime, causerebbe l’uccisione di 30 mila elefanti africani ogni anno.