Home News Hoppipolla, il paradiso di bimbi ed animali per crescere meglio

Hoppipolla, il paradiso di bimbi ed animali per crescere meglio

CONDIVIDI
FOTO: Facebook, Hoppipolla

Nel piccolo comune di Sequals, in provincia di Pordenone, è nato un nido familiare molto particolare, che già dal nome si prefigura ben diverso dagli altri: è l’Hoppipolla, che in lingua islandese vuol dire  “saltare nelle pozzanghere”. Una azione che nella sperduta e felice isola dell’Atlantico qualsiasi turista è chiamato a compiere, percorrendo i geyser di natura vulcanica che la riscaldano, nonostante le latitudini pressoché prossime al Circolo Polare Artico. Islanda per molti vuol dire anche contatto estremo con la natura: era così già per Giacomo Leopardi nel suo ‘Dialogo tra la Natura ed un Islandese’.

Oggi invece Davide e Silvia, un coppia del nord-est, ha creato l’Happipolla allo scopo di stabilire un contatto educativo già nei primissimi anni di vita tra i bambini ed il contatto con gli animali. Il tutto nasce anche dalla volontà e dal desiderio di scappare via dalla città, per trovare un contesto di tranquillità e di benessere che aiutasse soprattutto lei a vivere la gravidanza. La stessa Silvia racconta che a Sequals è stato possibile integrarsi subito, instaurare ottime amicizie e godere della salubrità del posto: “Per questo motivo ci è parso giusto ricambiare tutti offrendo un servizio che potesse dare un importante aiuto alla comunità.

Al momento sono otto i bambini di età compresa tra i 6 ed i 36 mesi che frequentano alternativamente la struttura. Si tratta di una vera e propria famiglia allargata in cui Silvia e Davide (che insegna anche musica) non svolgono soltanto il ruolo di insegnanti ma anche quello di “supplenti dei genitori”, proprio per dare ai bimbi una idea di coinvolgimento e di naturalezza, il tutto a detta loro “con attività concepite con la mente e col cuore”. Il cibo offerto all’Happipolla è biologico, sano, naturale al 100% e coltivato sul posto, ed il nido sorge nel bel mezzo di un bosco frequentato dai caprioli.

In più non mancano altri animali come pecore, galline, gatti, un cane e delle tartarughe di terra, con i quali i bambini possono interagire in totale armonia. Poi sorgono anche un orto, una stalla ed un frutteto, per offrire un contatto il più immersivo possibile con flora e fauna già da piccolissimi. Per finir, all’Happipolla si studiano anche musica e danza, in modo da fornire i piccoli già di una specifica preparazione in questi due ambiti. L’importanza degli animali nella vita dei bambini è cosa nota a tutti, in tutto il mondo: ecco cosa è successo all’estero in proposito.

Happipolla Pagina Facebook