Home News Cuccioli di Golden Retriever ammirano il drago parlante -VIDEO

Cuccioli di Golden Retriever ammirano il drago parlante -VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:19
CONDIVIDI

I cuccioli attenti che ascoltano con ammirazione il drago parlante. Incuriositi dall’incredibile gioco rimangono per molto tempo a sentirlo

I cuccioli che ascoltano il drago (Foto video)
I cuccioli che ascoltano il drago (Foto video)

 

La scena ha fatto il giro del web. Un semplice gioco si è trasformato in un divertente “sipario” con alcuni cuccioli di Golden Retriever. Quest’ultimi sono rimasti affascinati da un drago parlante e sono rimasti ad ascoltarlo per moltissimo tempo. Le loro espressioni parlano da sole.

I cuccioli attenti che ascoltano il drago parlante con pazienza e ammirazione

La simpatia del cucciolo (Foto Pixabay)
La simpatia del cucciolo (Foto Pixabay)

I cuccioli osservano attentamente il drago per poi guardarsi attoniti tra di loro. Con sguardo quasi incredulo ascoltano il drago di peluche che si muove e scuote la testa come se parlasse per davvero. Com’era prevedibile, il loro video ha raggiunto migliaia di utenti. I Golden Retriever sono una razza socievole e giocherellona. Per tale motivo è facile imbattersi, di frequente, in video che li ritraggono mentre si dedicano al divertimento e al relax. Ce ne sono di tutti i tipi, come quello molto simpatico del  Golden Retriever che trascorre il suo tempo libero sull’altalena.

Non è un caso infatti, se questo cane viene definito dal carattere d’oro. Le sue qualità sono innumerevoli e spaziano dal comportamento misurato all’ubbidienza. E’ un cane molto calmo che si adatta facilmente ad ogni situazione. Questo è un aspetto per il quale cerca sempre di compiacere al suo padrone, soddisfando ogni sua volontà. Infatti, il suo unico desiderio sembra essere solo quello di vivere in simbiosi con il suo adorato padrone. A ciò, si unisce la sua straordinaria pazienza che lo rende perfetto per andare d’accordo con i bambini ai quali ama diffondere l’allegria e la spensieratezza.

L’origine del Golden Retriever

Il cucciolo di Golden Retriever (Foto Pixabay)
Il cucciolo di Golden Retriever (Foto Pixabay)

Attenzione però, perché la dolcezza non è la sua unica qualità. A volte si cala nel ruolo del guardiano che svolge alla perfezione, senza diventare aggressivo o rumoroso. Tuttavia, la storia della sua origine è molto controversa che sembra non essere in linea con la sua indole. Proprio per tale motivo, la sua origine viene paragonata ad una leggenda, costruita però da molti dati imprecisi. Tutto ha avuto inizio nel lontano 1858 quando sir Dudley Marjoribanks assistette allo spettacolo di un circo ambulante a Brighton, una famosa stazione balneare inglese. I protagonisti dello spettacolo erano i cani definiti battitori del Caucaso o Pastori ossia guardiani dei greggi delle pecore. La loro bellezza affascinò così tanto l’uomo che scelse di comprarne una coppia. L’ammaestratore però, si oppose alla sua scelta poiché in tal modo, il suo numero non sarebbe stato più lo stesso. Così, di fronte alla sua decisione, l’uomo scelse di comprare l’intero circo e a quel punto, i cani vennero condotti nelle terre del nuovo padrone.

Da qui, ebbe inizio la conoscenza di questa meravigliosa razza anche se vi furono delle contraddizioni riguardanti le differenti predisposizioni dei quattro zampe. Un ruolo del cane all’interno del circo era quello di scovare gli oggetti nascosti dall’ammaestratore. Il suo compito era simile a quello di un cane da caccia ed è impensabile che ciò vada di pari passo con il ruolo da guardiano. Ruoli inconciliabili che attestano la data di origine della razza al 1952. In tale data è collocato l’incrocio tra un Retriever e a pelo liscio e una femmina di  Tweed Water Spaniel. Dalla loro unione nacquero quattro adorabili cuccioli che vennero classificati come Golden Retriever. Questa viene definita come la tesi più veritiera del principio di tale razza. Una razza dunque, dalle mille qualità, tutte da scoprire.

Potrebbe interessarti anche: 

Benedicta Felice