Home News Icarus, il Grande Fratello che controlla la vita degli animali: come funziona

Icarus, il Grande Fratello che controlla la vita degli animali: come funziona

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:04
CONDIVIDI

La vita degli animali, domestici e selvatici, potrebbe subire una svolta grazie ad Icarus e diventare più lunga: vediamo come funziona.

icarus vita animali
Icarus, il Grande Fratello che controlla la vita degli animali: come funziona (Foto AdobeStock)

Nel 2018, gli scienziati hanno lanciato un’antenna nello spazio dedicata esclusivamente al monitoraggio degli animali del mondo. Dal suo trespolo a 386 km sopra la Terra sulla Stazione Spaziale Internazionale, l’antenna riceve segnali da minuscoli trasmettitori collegati a più di 800 specie di animali che vanno dagli elefanti ai pipistrelli, secondo Katharine Gammon di Inside Science.

Potrebbe interessarti anche: Le femmine dei mammiferi vivono più a lungo: il perché secondo la scienza

Il sistema di localizzazione Icarus monitorerà costantemente la vita degli animali selvatici: come funziona

satellite icarus progetto droni
Il satellite Icarus è un progetto che mira a usare gli animali come droni per proteggere loro e l’ambiente (Foto Pixabay)

Dopo alcune battute d’arresto iniziali, il sistema di localizzazione è stato attivato a marzo. I dati del progetto potrebbero essere disponibili per i ricercatori sulla Terra già in autunno, secondo una dichiarazione.

I sensori consentono agli animali di essere i nostri occhi, orecchie e nasi nel mondo e stiamo collegando tutto insieme“, dice a Inside Science Martin Wikelski, direttore della ricerca sulla migrazione presso l’Istituto Max Planck.

Wikelski ha sostenuto il progetto, chiamato ICARUS (International Cooperation for Animal Research Using Space), per due decenni e spera di estenderlo nei prossimi anni a una rete di satelliti in grado di tracciare centinaia di migliaia di animali in tempo reale, secondo quanto riferiva Andrew Curry a Nature nel 2018.

Potrebbe interessarti anche: Animali in fuga: un si salvi chi può che fa riflettere

ICARUS non solo mapperà le posizioni delle sue legioni di collaboratori animali, i trasmettitori registreranno anche informazioni sulla fisiologia della creatura e sull’ambiente circostante, riferisce Jim Robbins per il New York Times .

In futuro, useremo ogni animale che vola come un drone meteorologico“, ha detto Wikelski a Nature. “Misurare la temperatura nel mezzo del Pacifico a 20 metri di altitudine è impossibile, ma gli uccelli lo fanno sempre.” Gli animali ci riservano sempre delle sorprese, come nella storia di del procione vuole sempre coccolare il gatto, di cui vi abbiamo mostrato il video.

I sensori saranno anche più leggeri ed economici della tecnologia esistente, aprendo una serie di nuove possibilità che entusiasmano i ricercatori.

Una nuova era di scoperte,” la definisce Walter Jetz, un ecologista alla Yale University che lavora con Wikelski su ICARUS. “Scopriremo nuovi percorsi migratori, requisiti di habitat, cose sul comportamento delle specie a cui non abbiamo nemmeno pensato. La scoperta porterà a ogni sorta di nuove domande.

Grazie ad Icarus gli scienziati potrebbero fare scoperte sulla vita degli animali selvatici e sul pianeta che porterebbero miglioramenti anche per gli animali domestici e probabilmente anche per noi.

T. F.