Home Cani Alimentazione Cani Il cane cerca il padrone ovunque sull’autobus: l’appello per ritrovarlo

Il cane cerca il padrone ovunque sull’autobus: l’appello per ritrovarlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:56
CONDIVIDI

La storia commovente del cane che cerca il suo padrone negli autobus

cane smarrito cerca padrone
@Facebook

Il commovente appello che sta circolando sui social in Perù sta toccando centinaia di utenti. Un cane di nome Gringo, simil labrador, è stato smarrito dalla padrona nella città di Lima. La giovane proprietaria di nome Ale Nolli Vargas che lo sta cercando ovunque ha poi scoperto un post con la foto del suo cane. L’immagine ritrae il povero Gringo che a sua volta si avvicina a tutte le persone sui mezzi di trasporto in cerca della padrona.

Alcuni testimoni hanno infatti notato il cane che si comportava in modo strano, come se fosse smarrito. Era evidente che stesse cercando il padrone in quanto saliva sull’autobus e con lo sguardo triste si avvicinava alle persone in cerca della padrona. In molti hanno scattato delle fotografie che hanno pubblicato sui social, commentando che era in cerca dell’amore e dell’affetto del suo amato proprietario.

L’immagine del cane che cerca il padrone ha fatto il giro della rete ed è stato condiviso da centinaia di utenti, arrivando agli occhi della padrona che lo sta cercando ovunque da giorni, per strada, pubblicando appelli sui social e mettendo locandine con la foto e i recapiti.

Immediato il tam tam della giovane donna che ha ricondiviso il post chiedendo a chiunque vedesse Gringo di prendere il cane e di metterlo al sicuro per contattarla. La proprietaria ha anche chiesto a chiunque di segnalarle il luogo dell’ultimo avvistamento.

“Oggi sono andata presto a cercare Gringo e non l’ho trovato. Ringrazio le persone che sono molto preoccupate per la situazione e mi scrivono, ma per favore se qualcuno riesce a vederlo e hanno la possibilità di dargli una casa per un giorno per andare in modo che io possa venirlo a prendere il prima possibile. Non riesco a trovarlo perché sale sugli autobus per cercami ed è molto difficile per noi”. Scrive la padrona.

Ritrovare il cane smarrito

Perdere un cane è forse una delle più brutte esperienze per il proprietario di un cane. Il non sapere dove sia il proprio compagno a 4zampe, se sia vivo oppure no, se sia in pericolo o abbia subito un incidente e ha bisogno di aiuto o che sia stato rubato da qualcuno. Con il passare delle ore, cresce l’ansia nell’animo delle persone, passando da diversi stati come panico e disperazione. Il fatto di non poterlo proteggere è un sentimento straziante che pervade il pensiero e ci da un senso di frustrazione e d’impotenza. Nelle prime 24 ore è importantissimo concentrare le ricerche in quanto il cane potrebbe sempre più allontanarsi.

E’ fondamentale cercalo ovunque, chiamarlo, avere a portata il telefono per sapere se non sia tornato a casa da solo. Cercando il cane, è importante chiamarlo senza far capire all’animale lo stato d’ansia. E’ inoltre importante mettersi in contatto con le autorità (carabinieri, asl veterinaria, polizia locale) segnalando lo smarrimento. Allertare il maggior numero di persone nel quartiere o nella zona in cui è stato perso il cane anche i bar o i negozianti. Successi mente, avviare un tam tam in rete.

Tra le altre procedure suggerita, la creazione di volantini e locandine da affiggere per le strade, nei supermercati, nei luoghi di passaggio come bar o tabacchi e farmacie. Deve esserci la foto del cane con il suo nome, la sua descrizione fisica, segni particolari, del suo carattere, indicando il recapito personale e il numero di microchip. .

Mai darsi per vinti e mai perdere la speranza di ritrovare il proprio cane.

Il post dell’appello:

Ti potrebbe interessare–>

C.D.