Home News Brutta avventura per un pastore tedesco, rimasto miracolosamente vivo

Brutta avventura per un pastore tedesco, rimasto miracolosamente vivo

Il cane salvo per miracolo, una vicenda che poteva trasformasi in una vera e propria tragedia. Fondamentale l’intervento di tre operai

Il cane seduto sull'erba (Foto Facebook)
Il cane seduto sull’erba (Foto Facebook)

 

 

Un normale pomeriggio trascorso a giocare poteva trasformarsi in una vera tragedia. Una pallina è rimasta incastrata nella gola di Jett, un pastore tedesco di tre anni. L’incidente è avvenuto mentre il pelosetto stava recuperando l’oggetto di gioco e ha rischiato di soffocare. Istantaneo l’intervento della padrona Teresa Perkins che fatto di tutto per salvargli la vita. Ecco com’è andata.

Il cane salvo per miracolo, una storia a lieto fine 

Cucciolo di pastore tedesco (Foto Pixabay)
Cucciolo di pastore tedesco (Foto Pixabay)

La donna non appena è avvenuto il tragico fatto, ha cercato in tutti i modi di estrarre la pallina lanciata dalla ragazza. Il suo gesto però non si è rivelato risolutivo e allora, senza nessun tipo di dubbio, ha preso l’auto e ha accompagnato il suo cane dal veterinario. Purtroppo però, la sua corsa non è andata come aveva previsto. La proprietaria di Jet è rimasta bloccata nel traffico a causa di alcuni lavori stradali. A quel punto, preso dal panico ha cominciato a suonare il clacson nel disperato tentativo di attirare l’attenzione di qualcuno. Fortunatamente, tra i presenti, tre operai edili sono stati catturati dal suono proveniente dall’automobile e si sono offerti di prestare aiuto. Uno di quest’ultimi, Cavaja Holt, di fronte al pianto e alle preghiere disperate della donna è riuscito ad estrarre la pallina, mettendo le mani nella gola del cane. Purtroppo però, il quattro zampe continuava a non respirare allora l’altro operaio ha escogitato un piano. L’uomo ha consigliato a Cavaja di fare la respirazione al cane mentre la padrona premeva sul torace. Attraverso tale procedura, il cane è stato messo in salvo.

Un incontro già scritto dal destino 

Pronto per giocare (Foto Pixabay)
Pronto per giocare (Foto Pixabay)

Poi, i soccorritori e la padrona hanno portato il pelosetto dal veterinario che il giorno successivo ha fatto ritorno a casa. “Se avessi atteso solo altri dieci minuti, Jet non ce l’avrebbe fatta. E’ stato un incontro miracoloso” ha affermato la donna, commossa. Nel delicato momento che ha dovuto affrontare, la padrona ha tralasciato di chiedere il nome dell’operaio soccorritore. Allora, la figlia, Bliss Nuckols, ha condiviso la storia su Facebook nella speranza di ritrovarlo. La medesima idea l’ha avuta Holt e in breve tempo, i due hanno potuto mettersi in contatto. “Sono molto grata a quest’uomo. E’ un eroe ma Jett non giocherà mai più con una pallina” ha sottolineato la donna. Una vicenda che poteva rivelarsi fatale, fortunatamente, andata bene.

Potrebbe interessarti anche: 

Benedicta Felice