Home News Il gatto più piccolo del mondo è il Prionailurus rubiginosus

Il gatto più piccolo del mondo è il Prionailurus rubiginosus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:45
CONDIVIDI

Prionailurus rubiginosus noto anche come “Il colibrì della famiglia dei gatti” con i suoi 35 cm è il gatto più piccolo del mondo. Il piccolo felino è però un formidabile cacciatore.

Prionailurus rubiginosus è il gatto più piccolo del mondo (Screen video )

All’apparenza potrebbe sembrare un normale cucciolo di gatto, ma guardandolo attentamente si possono notare diverse particolarità che lo distinguono.

Il piccolo micio presentato in un servizio della BCC “Big Cats” presenta infatti delle macchie color ruggine distintive, è una specie selvaggia che vive nelle foreste dello Sri Lanka e in gran parte dell’India, è stato avvistato sporadicamente anche nel Terai e in Nepal.

Caratteristiche del gatto Prionailurus rubiginosus

Prionailurus rubiginosus vive nella boscaglia ed è il gatto più piccolo del mondo (screen video)

A causa del suo manto potrebbe essere scambiato anche per un cucciolo di leopardo, in età adulta arriva a pesare solo 0,8-1,6 kg, e può arrivare ad una dimensione massima di 48cm.

Il suo mantello  è grigio e corto, sulla gran parte del suo corpo è ricoperto da macchie color ruggine, la sua coda è lunga quasi come la metà delle sue dimensioni e su ogni lato della testa, hanno sei strisce scure che si allargano sulle  guance e sulla fronte.

In natura si contano 10.000 Prionailurus rubiginosus e la specie è stata iscritta nell’elenco nelle specie vulnerabili e prossime all’estinzione. Le cause principali sono la perdita dell’habitat e la caccia, in alcune zone viene cacciato non solo per il suo mantello ma anche per essere mangiato.

Avendo le dimensioni più piccole di un gatto domestico ed avendo un’indole affettuosa si sono registrati anche dei casi in cui questo piccolo felino è stato addomesticato, sopratutto da cuccioli infatti  sono creature molto vivaci e giocose proprio come i gatti domestici.

Il suo habitat naturale è quello della foresta, predilige stabilirsi infatti in una fitta vegetazione che preferisce di gran lunga alle zone rocciose.

E una creatura notturna che esce solo per poche ore alla luce del giorno. E un abile cacciatore che preda piccoli animali come come rane, roditori, insetti, piccoli uccelli e rettili e solito predate anche il pollame d’allevamento motivo per il quale ci sono molti conflitti tra uomo e fauna selvatica.Per evitare di diventare la preda di animali più grandi si nascondono negli alberi e nelle grotte.

La sua bellezza, il suo aspetto dolce e carino lo portano ad essere uno degli animali selvatici più carini del pianeta, le sue dimensioni sono talmente ridotte che da  ranicchiato potrebbe facilmente entrare nel palmo di una mano.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI