Home News Il koala Billy, il simbolo dell’Australia, non ce l’ha fatta

Il koala Billy, il simbolo dell’Australia, non ce l’ha fatta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:04
CONDIVIDI

Il koala Billy, la notizia della sua morte che ha sconvolto il mondo intero. Le ustioni sulle zampe non gli hanno permesso di sopravvivere

Billy, il koala che non ce l'ha fatta (Foto Instagram)
Billy, il koala che non ce l’ha fatta (Foto Instagram)

La sua lotta non è bastata ad evitare il peggio. Billy, il koala simbolo dell’Australia che non si arrende, non ce l’ha fatta. Si è spento tra le speranze di tutte le persone che tifavano per lui ma la sua dolcezza e il suo ricordo non verranno cancellati. L’animale era stato trovato un mese fa e aveva riportato gravi ustioni alle zampe. I volontari dell’ Adelaide & Hills Koala Rescue hanno fatto di tutto per salvarlo ma il loro pronto intervento, purtroppo, non è stato determinante. Le bruciature dell’animale erano troppo gravi e di sicuro, a peggiorare le cose, ha contribuito anche lo stress subito.

Il koala Billy, l’addio del rifugio

Ill koala addormentato su un albero (Foto Pixabay)
ll koala addormentato su un albero (Foto Pixabay)

La notizia della sua morte è stata diffusa su Instagram, dai membri dei rifugio che hanno espresso tutto il loro sconforto.  “Ciao a tutti. Abbiamo una notizia molto triste da comunicarvi. Il caro Billy non è giunto al termine del suo viaggio di recupero. Stava andando bene fino a quando, una mattina, mentre gli uccelli cantavano e il sole si preparava a sorgere, ha chiuso i cuoi bellissimi occhi e si è messo a dormire. Lo stress subito per la sua esperienza nel fuoco, è stata molto complicata da curare per il suo fragile corpo.  Le infermiere hanno il cuore infranto ma si consolano, immaginando di vederlo arrampicare su un grande albero nel cielo. Grazie per il vostro amore per lui, dormi bene Billy, ci manchi.”

Parole piene di affetto e di amore, che testimoniano la grande lotta che hanno condotto tutti i membri del rifugio, sostenendo e supportando lo stato d’animo dell’animale. Purtroppo Billy ha avuto il medesimo destino di Lewis, il koala che non ha retto alle gravi ustioni riportate, non riuscendo a guarire.

Il koala Billy, la medesima triste sorte di Lewis 

Koala in primo piano (Foto Pixabay)
Koala in primo piano (Foto Pixabay)

Lewis era stato salvato da Toni Doherty la donna che ha sfidato le fiamme e si è precipitata a soccorrere l’animale. Lewis come Billy, ha lottato come un leone ma il suo coraggio non è bastato. I koala in questione sono solo una parte dei tantissimi animali deceduti in una delle terre più belle al mondo, divorata dalle fiamme e dalle atroci temperature rigide. Una situazione continuata per mesi e mesi, che non ha avuto tregua neanche quando sono arrivate le prime piogge. Piogge che, purtroppo, per la loro abbondanza hanno creato ulteriori problemi all’intera isola.

La speranza è che questa terra possa ritrovare a splendere, come un tempo, insieme a tutti i suoi abitanti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Hi everyone. We have some very sad news to share with you all. Dear Billy didn’t make it to the end of his recovery journey. He was doing so well, until one day, he just wasn’t. Early one morning, as the sun came up and the birds started to sing, he closed his beautiful eyes and went to sleep. The stress of his experience in the fire proved too much for his little body to heal from. His carers are nursing broken hearts, but comforted to imagine him climbing that big gum tree in the sky. Thank you all so much for your love for him. Sleep tight Billy, we miss you ❤️🐨 . . . #koala #billy #koalarescue #koalasofinstagram #bushfiresaustralia #goodbye #wemissyou @abcadelaide #abcmyphoto

Un post condiviso da Adelaide & Hills Koala Rescue (@1300koalaz) in data:

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

B.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.