Home News Il popolo che venera i cani come degli dei

Il popolo che venera i cani come degli dei

CONDIVIDI

E’ una delle etnie più colorate: i hmong, conosciuti come miao, vivono nelle regioni montane della Cina del sud, in prevalenza nella provincia del Guizhou e nelle regioni del sudest asiatico come Vietnam, Laos, Birmania e Thailandia del Nord. Tra le particolarità di questo gruppo etnico oltre agli abiti coloratissimi vi è l’usanza di adorare i cani come una divinità.

Ogni anno, il 5 settembre, la popolazione Miao celebra il cane, rendendogli omaggio. L’animale viene vestito e portato in giro in segno di adorazione con tanto di sfilata di cani.

Secondo la leggenda, gli antenati dei Miao stavano morendo di sete in un periodo di grande siccità, quando un giorno arrivò un cane che li guidò ad una sorgente. Grazie a quel cane, il popolo sopravvisse e da allora l’etnia ringrazia e rende omaggio al cane che come un dio l’ha salvata dalla morte.

La sfilata con il cane passa di norma attraverso il villaggio e le risaie a suon di canti e tamburi. Ad aprire le danze, lo sciamano che con altri partecipanti lanciano in modo simbolico acqua e fango come auspicio di pace, salute e prosperità.

Si tratta anche di una celebrazione non solo per esprimere la gratitudine al cane ma anche per chiedere un buon raccolto per l’anno successivo.

Nonostante la Cina e molti paesi asiatici siano sotto i riflettori per l’usanza di mangiare i cani e per la triste ricorrenza del Yulin Festival nell’ambito del quale viene consumata la carne di cane e di gatto, per la mitologia cinese, il loro simbolo è molto importante.

Infatti, nella mitologia cinese, il cane è il compagno dell’eroe ed è di buon auspicio per il raccolto. Inoltre, in alcune etnie avrebbe dei poteri magici e sarebbe la reincarnazione degli antenati. In tutto il mondo e in tutte le culture gli animali hanno sempre incarnato un ruolo particolare e divino come approcciato in un articolo “Il cane e i suoi miti: da guardiano degli inferi a custode dell’anima” come anche il ruolo di animale totem e spirito guida in diverse popolazioni, tra le quali quelle celtiche.

 C.D.