Home News “Quadro luminoso” il rifugio dove tutti gli animali sono accettati

“Quadro luminoso” il rifugio dove tutti gli animali sono accettati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:11
CONDIVIDI

Gatti, cani, pecore, cavalli, tacchini conigli e moltissimi altri, tutti sono bene accetti nel rifugio quadro luminoso, tra storie divertenti e drammatiche il rifugio è pieno di animali ed ognuno di loro ha una storia da raccontare.

Santuario
santuario per animali

Situato nella provincia di Genova in una frazione del paese Fontanegli l’area ospita moltissimi animali di specie differente con un’estensione di 2000 metri divisi un zone il rifugio ospita una quantità molto alta di animali tutti con una storia da raccontare.

Tra gli animali vi è infatti chi è stato venduto su internet chi era dipendente da psico-farmaci chi è stato mutilato e chi fortunatamente è riuscito a scampare alla morte.

potrebbe interessarti anche—>5 Santuari del pianeta dove gli animali vengono curati e amati

animali prodotti
Animali

Quadro luminoso un rifugio per tutti

Grazie all’aiuto di alcuni volontari e di Matteo Manetti che da tempo si occupa di accudire gli animali del rifugio, questi animali hanno finalmente trovato un posto sicuro in cui vivere.

Nel rifugio sono infatti ospitati animali che hanno subito ogni genere di ingiustizia e sopruso, sono addirittura ospitati animali scampati al macello o che erano stati messi all’ingrasso.

Il rifugio è sovvenzionato da un sito e da una pagina Facebook dove si effettuano delle donazioni, in oltre il rifugio ospita saltuariamente gite scolastiche o famigliari  per sensibilizzare i bambini e anche gli adulti.

“Prima che i bimbi vengano qui vado a trovarli in classe per spiegare loro che questa non è una fattoria didattica, ma un rifugio, un’oasi, dove gli animali sono a casa e noi andiamo a trovarli”.

“parlare con loro, è l’unico modo per provare a cambiare le cose: molti persone , adulti compresi, non si rendono conto di quello che patiscono gli animali da reddito”.

Nel rifugio è possibile anche adottare gli animali,  ovviamente a distanza, in modo che queste creature non subiscano stress ma restino nel luogo che ormai considerano “casa”. Ed è anche possibile acquistare maglie o calendari. Il ricavati delle vendite serviranno a mantenere gli animali all’interno del rifugio.

I fondi non servono solo per far mangiare gli animali ma anche, e soprattutto, per le cure veterinarie a cui tutti gli animali vengono sottoposti.

“acquistare un mese di mangime per una gallina costa 15-20 euro. Più o meno lo stesso vale per capre e pecore, che mangiano circa 4 balle di fieno al mese. Il grosso delle spesa è costituito dai costi del veterinario, e anche se fra i nostri amici ci sono 2 veterinari che ci fanno un po’ di sconti, ci sono mesi in cui si arriva a spendere anche un 1000 euro per le cure. Comunque, noi accettiamo dagli adottanti donazioni mensili di qualsiasi importo”. Ha raccontato Manetti in una recente intervista.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI