Home News Il sindaco ordina di tenere i cani legati in casa a capodanno

Il sindaco ordina di tenere i cani legati in casa a capodanno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:56
CONDIVIDI

Il volantino che sta facendo il giro di tutto il web, è stato progettato e diffuso  per far infuriare moltissimi utenti. L’ordinanza è stata diffusa da un profilo Facebook di uno dei comuni Italiani, e ordina di legare a catena i propri cani, la notte di capodanno.

Ordinanza del sindaco per tenere legati i cani

In realtà il volantino è una grandissima bufala fatto appositamente per ingannare gli utenti e per scatenare l’ira degli animalisti, e non è stato diffuso dal profilo ufficiale del comune in questione, tra l’altro inesistente,  ma da una pagina  specializzata in burle di vario genere creata appositamente per far si che, trattandosi di un comune, le persone possano  crederci .

La falsa ordinanza

profilo di un comune falso che ha diffuso la bufala

Sul volantino si può leggere come un’utente con il preciso intento di istigare gli amanti degli animali, si sia spacciato per il sindaco, dichiarando che nella notte di capodanno tutti gli animali domestici dovevano essere rinchiusi e legati a catena, per far esplodere i così detti “botti” ovvero i fuochi pirotecnici, in libertà.

L’impostore burlone ha infatti espresso anche il suo risentimento asserendo che i fuochi d’artificio fanno parte della tradizione di capodanno e che quindi i botti andrebbero esplosi senza essere disturbati dai guaiti dei cani impauriti.

Sulla falsa ordinanza, diffusa in rete infatti, il sindaco inesistente  ordina di tenere rinchiusi i cani dalle ore 23:00 del 31/12/19 fino alle 3:00 del 01/01/2020. Dopo l’ordine il volantino si conclude anche con la sanzione che sarà effettuata nei confronti delle persone che non rispetteranno l’ordinanza, ovvero 89 € di ammenda per tutte quelle persone che con i guaiti dei poveri cani impauriti, disturberanno la quiete pubblica.

Pur essendo consapevoli del fatto che si trattasse di una burla, a molti utenti il volantino non è andato a genio comunque, sotto il post si possono leggere molti commenti di dissenso.

Tra i commenti si scorgono molte persone che non hanno capito che si trattasse di uno scherzo anche se l’autore del volantino ha risposto in maniera palesemente sarcastica  ad ogni commento.

Alcuni si sono preoccupati del modo in cui la finta ordinanza è scritta :” La cosa che mi lascia perplessa è il modo in cui si è scritta questa notizia, secca, fredda, quasi a voler sottolineare che i cani al nostro paese non piacciono proprio”.

Secondo alcuni infatti il volantino sarcastico voleva prendere in giro tutti i comuni che in questo periodo stanno vietando i botti di capodanno per evitare che tutti gli animali vengano spaventati da questa tradizione.

Il punto è che in ogni bugia c’è un fondo di verità sono moltissimi infatti a pensare che effettivamente si tratti di una tradizione che andrebbe portata avanti ma se ogni persona continua a  pensare solo al bellissimo spettacolo visivo, e non all’inquinamento acustico che i fuochi artificiali provocano.

L’ordinanza è stata diffusa anche sui profili ufficiali di alcuni comuni italiani scatenando lo sdegno e la disapprovazione di chi non ha compreso che si trattasse di una bufala .

L.L.

potrebbe interessarti anche—>

Amoreaquattrozampeè stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizieSEGUICI QUI