Home News Il suo cane muore avvelenato: la protesta di un bambino diventa virale

Il suo cane muore avvelenato: la protesta di un bambino diventa virale

CONDIVIDI
avvelenamento cani
Bambino protesta contro avvelenamento del suo cane

Cane ucciso per avvelenamento. La protesta di un bambino di 5 anni

Aveva solo 3 anni ed era il miglior compagno di un bambino di 5 anni, di nome Sebastián Dangond Araujo.

Coco, il giovane labrador viveva con la sua famiglia in vacanza a Barranquilla, in Colombia. Durante una passeggiata, il cane ha ingerito del veleno, probabilmente per topi, lasciato per strada.

Il povero animale ha iniziato a sentirsi male. “Quando siamo tornati a casa ho notato che Coco si sentiva male, pensavo fosse stanco ma poi è peggiorato e lo abbiamo portato in una clinica. Sfortunatamente è morto la mattina seguente”. Ha raccontato Jorge Dangond, il padre di Sebastian.

Il bambino è rimasto scioccato per la morte del suo cane per questo ha deciso di protestare contro chi usa il veleno.

Sebastian ha scritto un cartello con il messaggio “Vietato applicare veleno negli spazi pubblici” ed è poi sceso in strada protestare.

Il padre del giovane ha così deciso di scattare una fotografia al figlio, convidivendola sul proprio profilo Instagram. L’uomo ha spiegato quanto Sebastian sia stato colpito dalla morte del cane. Per questo il bambino ha deciso di protestare in modo da sensibilizzare le persone sull’ingiustizia di cui è stato vittima il povero Coco.

L’immagine di Sebastian è diventata virale sui social. Come sempre, la verità proviene da creature innocenti, vittime di un’ingiustizia.

Troppe volte, gli individui agiscono in modo inconsapevole senza assumersi le responsabilità delle proprie azioni. Una cultura della morte che non tiene conto delle conseguenze. Attraverso l’avvelenamento non solo si condanna ad una morte atroce dopo una lenta agonia il povero animale.

Al contempo, si colpiscono creature innocenti che non hanno nessuna colpa. In questo caso, il povero Coco era il membro di una famiglia, il compagno di gioco di un bambino.

Gli adulti dovrebbero essere più responsabili, invece, in questo caso, i bambini dimostrano quanto siano loro stessi ad essere più consapevoli delle crudeltà inflitte agli animali.

Un’immagine che ricorda la testimonianza dei bambini di fronte all’abbandono.

Leggi anche–> Abbandono cani: cosa ne pensano i bambini?

Attraverso queste testimonianze gli adulti non possono fare a meno che rimettersi in discussione.

 

C.D.